Mattarella, da corruzione alterazione grave a Paese

(ANSA) – ROMA, 9 MAR – I magistrati devono impegnarsi a fondo nella “lotta alla corruzione”, perché “non sarà mai abbastanza sottolineata l’alterazione grave che deriva alla vita pubblica e al sistema delle imprese dal dirottamento fraudolento di risorse verso il mondo parallelo della corruzione”. Così il presidente Mattarella parlando ai giovani magistrati al Quirinale.