Fava e Ricchiuti, cronisti indagati hanno fatto loro dovere

(ANSA) – MILANO, 9 MAR – “La denunzia di quattro giornalisti della Gazzetta di Mantova per aver pubblicato atti su un’ operazione antimafia ci sembra un atto né dovuto né opportuno”. Lo affermano Claudio Fava, vicepresidente della Commissione antimafia, e la senatrice Lucrezia Ricchiuti, componente della stessa. Solidarietà agli indagati anche dall’Unione Nazionale cronisti italiani e dal Gruppo cronisti lombardi. “Bisogna colpire i mafiosi – dicono Fava e Ricchiuti – non i giornalisti che scrivono sui mafiosi”.

Condividi: