Nemtsov: “Dadayev non ha ritirato confessione”

(ANSA) – MOSCA, 11 MAR – Zaur Dadayev, uno dei cinque ceceni sospettati per l’omicidio di Boris Nemtsov, non ha ritirato formalmente la confessione fatta. Lo sostiene una fonte bene informata all’agenzia Interfax. Secondo Moskovski Komsomolets, invece, Dadayev, ex ufficiale della polizia locale, avrebbe smentito di aver confessato il delitto. Da parte sua Andrei Babushkin, membro del consiglio per i diritti umani presso il Cremlino, ha detto che ci sono “motivi di credere che Dadaiev abbia parlato sotto tortura”.

Condividi: