Vanessa Ledezma ricevuta in Italia dalla Commissione per le Questioni degli Italiani all’Estero

ledezma-roma

ROMA – Rinnovata fiducia e speranza nella politica italiana. La visita della delegazione dei senatori, guidata da Claudio Micheloni, era già riuscita a risvegliare questi sentimenti. Specialmente le parole franche ed oneste del senatore Micheloni avevano riacceso la fiducia dei connazionali. E questa fiducia non è stata tradita. Appena tornato in Italia il senatore Micheloni, ma anche i senatori Montevecchi, Pagano, si sono subito messi al lavoro. Risultato, l’incontro di Vanessa Ledezma con la Commissione straordinaria per la tutela e la promozione dei diritti umani e col Comitato per le questioni degli italiani all’estero. Ed infatti, gli uffici di presidenza integrati dai rappresentanti dei gruppi parlamentari della Commissione straordinaria per la tutela e la promozione dei diritti umani e del Comitato per le questioni degli italiani all’estero hanno incontrano ieri in Senato la giovane figlia del sindaco di Caracas, arrestato dai servizi segreti ed ora recluso nel carcere di Ramo Verde, e l’associazione “Veneuropa”, organizzazione impegnata nella protezione e la promozione dei diritti umani in Venezuela.

Erano presenti i senatori Luigi Manconi e Claudio Micheloni, rispettivamente presidenti della Commissione Diritti umani e del Comitato per le questioni degli italiani all’estero, Maria Claudia Lopez ed Edoardo Leombruni, delegati Veneuropa, e Maria Grazia Cifone, già preside della Facoltà di medicina e di chirurgia dell’Università de L’Aquila.

Durante l’incontro, oltre alla solidarietà espressa nei confronti della signora Ledezma, si è parlato di quanto sta avvenendo in Venezuela, che sta vivendo una delicata fase politica con casi di violazioni dei diritti umani e di arresti illegali ordinati dal governo di Nicolas Maduro.

– Una delegazione del Comitato per le questioni degli italiani all’estero è stata recentemente in Venezuela – ha ricordato il senatore Micheloni – Insieme ai colleghi della Camera abbiamo chiesto al governo italiano e al Parlamento di attivarsi per garantire la massima visibilità a quanto sta accadendo nel Paese e valutando l’ipotesi di una missione volta a favorire una soluzione pacifica del violento confronto politico partendo dallo scambio di informazioni tra le collettività italo-venezuelane, quella che vive in Venezuela e quella che vive in Italia.

Intanto, un folto gruppo di italo-venezuelani e venezuelani residenti a Roma e nella provincia hanno manifestato la loro solidarietà al Sindaco di Caracas, il connazionale Antonio Ledezma, e protestato per il suo arresto. Solidarietà ai manifestanti, riuniti pacificamente a Piazza delle Cinque Lune, nei pressi di Piazza Navona, è stata espressa dagli onorevoli Baruffi e Porta. L’on. Porta, nei giorni scorsi, ha espresso preoccupazione per quanto sta accadendo in questi mesi in Venezuela.

 

Condividi: