Cina: premier, non siamo in deflazione

(ANSA) – PECHINO, 15 MAR – La Cina ha rallentato il suo ritmo di crescita ma “non è in deflazione” e il suo governo è “determinato” a procedere con le riforme volte a ridurre il ruolo dello Stato nell’economia, anche se si dovrà scontrare con gli “interessi costituiti” che hanno prosperato negli ultimi anni. Lo ha detto il premier cinese Li Keqiang nella conferenza stampa a conclusione dell’ Assemblea Nazionale del Popolo, l’equivalente del Parlamento che si riunisce una volta all’anno in seduta plenaria.

Condividi: