Celebra con nosotros el Día Mundial del Síndrome de Down

Pubblicato il 19 marzo 2015 da redazione

BOOTCAMP

 

 

 

 

CARACAS.- Este 21 de marzo se celebra el Día Mundial del Síndrome de Down, decretado por la Organización de Naciones Unidas (ONU) en diciembre de 2011. La fecha fue seleccionada por la Down Syndrome International ya que el número es significativo de la triplicación del vigésimo primer cromosoma (mes 3, día 21).

Hace algunas décadas los niños con Síndrome de Down morían a temprana edad a consecuencia del desconocimiento o desatención de sus cardiopatías. Incluso se hablaba de que no existían adultos con Síndrome de Down.

En la actualidad, es claro que el Síndrome de Down, en sí mismo no es una enfermedad, sino una condición de vida y que mediante una adecuada labor preventiva se pueden evitar o manejar oportunamente, las implicaciones de salud y con ello darles una buena calidad de vida.

La vida social de las personas con Síndrome de Down también ha cambiado, actualmente se reconocen y se respetan sus derechos y su capacidad para ser parte fundamental de su familia y de su entorno, para tener amigos, parejas estables y desarrollar una vida afectiva como la de cualquier otra persona.

¿Que es el Síndrome de Down?

El Síndrome de Down se caracteriza por una inteligencia que se define como un CI o Cociente Intelectual de 70 o menos, que impide que la persona aprenda correctamente. Entre el 30 y el 50 por ciento de los bebés con Síndrome de Down también tienen defectos congénitos del corazón y muchos presentan deficiencias en sus capacidades visuales y auditivas, malformaciones intestinales, que generalmente se corrigen con cirugía y otros problemas de salud.

El origen de la enfermedad es totalmente genético y no se conocen las causas. Empieza cuando se fusionan el óvulo con el espermatozoide. Normalmente cada una de las células sexuales contienen 46 cromosomas, pero hay ocasiones, en que sin saber la causa, aparece un cromosoma extra en cada célula, el conocido como cromosoma 21, que da origen al Síndrome de Down. Esto se conoce como trisomía 21, debido a la presencia de tres cromosomas 21 en la cadena genética.

Gracias a los avances médicos, el Síndrome de Down puede identificarse y diagnosticarse desde antes del nacimiento, mediante un procedimiento llamado amniocentesis, por ultrasonido y otros exámenes prenatales.

La inclusión social de estas personas debe comenzar desde en primer momento del diagnóstico y la aceptación que tienen los padres ante el diagnóstico de este síndrome que genera movilizaciones a nivel educativo, social y laboral.

En nuestro país, esta inclusión es real con el decreto de la Ley para las Personas con Discapacidad, publicada en enero de 2007, que les permite a estos individuos gozar de diversos beneficios, que obligan a la colectividad a reconsiderar los derechos y deberes que poseen con la sociedad.

Entre los tantos logros conquistados por las personas portadoras del Síndrome de Down es su inclusión en la sociedad a través de actividades deportivas.

Un Cromosoma Más

La Fundación UNO MÁS fue creada por un grupo de familias y profesionales, con la misión de abrir nuevos espacios para propiciar la participación de quienes poseen dicha condición en la comunidad, así como crear nuevas oportunidades para difundir información con programas y campañas educativas que permitan dar a conocer, a la sociedad en general, los nuevos logros que estas personas están alcanzando con mucho esfuerzo, con el fin de convertirse en individuos educados, trabajadores, protagonistas de sus propias vidas y llenos de proyectos que los llevarán a ser UNO MÁS.

Fundación UNO MÁS los invita a celebrar El día Mundial del Síndrome de Down

De qué se trata?

El Sábado 21 de Marzo a las 10 a.m celebraremos El día Mundial del Síndrome de Down con un BootCamp Venezuela dirijido por Marco López, esto es una actividad deportiva acompañado de sistema de entrenamiento militar.

Dirección: San Luis, el cafetal. Para más información

marcolopez13@gmail.com

Información:
www.fundacionunomas.com
Facebook: Fundación UNO MÁS
Twitter: @fundacionunomas
Teléfonos: (0212) 9577948-
04147588350

Ultima ora

11:46Artigiano ucciso: moglie arrestata chiede revoca misura

(ANSA) - SESTRI LEVANTE (GENOVA), 16 DIC - L'avvocato di Gesonita Barbosa, la brasiliana 35enne in carcere con l'accusa di essere la mandante dell'omicidio del marito Antonio Oliveri, ha presentato al gip istanza di revoca della misura cautelare ed in subordine gli arresti domiciliari. "Agli atti non esistono prove concrete che colleghino la mia assistita all'omicidio del marito - spiega l'avvocato Nicoletta Peri -. Dopo aver consultato la signora Barbosa (che si dichiara completamente estranea al delitto. ndr) in carcere a Genova Pontedecimo abbiamo deciso di presentare la richiesta di scarcerazione proprio per l'inconsistenza di prove di colpevolezza. Inoltre continua una gogna mediatica per fare apparire la Barbosa quale omicida seriale". La richiesta di revoca degli arresti arriva mentre si indaga su una seconda morte avvenuta un anno fa, quella del vicino di casa della donna, Aldo Bacigalupo di 81 anni, deceduto ufficialmente per cause naturali. (ANSA).

11:44In fiamme auto ex assessore comunale di Catanzaro, indagini

(ANSA) - CATANZARO, 16 DIC - Un incendio, sulla cui natura sono in corso accertamenti, ha danneggiato nella notte l'auto dell'ex assessore comunale all'ambiente di Catanzaro, Giampaolo Mungo. La vettura, una Fiat 600, era parcheggiata nei pressi dell'abitazione nel quartiere Piterà del capoluogo. Le fiamme, che sono state spente dai vigili del fuoco del comando provinciale di Catanzaro, hanno completamente distrutto il vano motore dell'utilitaria. L'episodio è stato denunciato dallo stesso Mungo ai carabinieri della Compagnia di Catanzaro che hanno avviato le indagini. Nessuna ipotesi è al momento esclusa. Mungo, esponente del movimento Officine del Sud, si era dimesso dalla carica di assessore comunale lo scorso 24 novembre.

11:43Macron festeggia i 40 anni in castello Loira, polemiche

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - Il presidente francese François Macron, che compirà 40 anni il 21 dicembre, sta festeggiando il compleanno con amici e famiglia questo fine settimana al Castello di Chambord, il più imponente dei castelli della Loira, costruito da Francesco I di Francia nella prima metà del Cinquecento per poter organizzare grandi battute di caccia nel centro del paese. Secondo Le Monde online Macron e la moglie Brigitte sono giunti al castello ieri sera, insieme con i figli e i nipoti della première dame. Alloggiano nella Maison des réfractaires, una foresteria trasformata in albergo di lusso. L'Eliseo, confermando le informazioni, ha parlato di "weekend privato", di un costo "inferiore ai mille euro", interamente pagati dal presidente. Venerdì sera Macron ha incontrato un gruppo di cacciatori che in giornata aveva partecipato ad una battuta. Questa sera il presidente festeggerà il compleanno con qualche giorno di anticipo in uno dei saloni di questo capolavoro del Rinascimento francese.

11:40Moto: Sky Racing Team Vr46 corre a X-Factor

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - Dalla pista al palcoscenico di X Factor. Come da tradizione, anche quest'anno i piloti dello Sky Racing Team VR46 hanno preso parte alla serata della finale del talent show musicale. Per l'occasione, Francesco Bagnaia, Luca Marini, Nicolò Bulega e Dennis Foggia hanno svelato in diretta su Sky Uno HD le livree della stagione 2018 di Moto2 e Moto3. Il Team, nato nel 2014 dal progetto condiviso tra Sky e la VR46 di Valentino Rossi per sostenere la crescita dei giovani talenti italiani del motociclismo, si proietta verso la stagione 2018 tra novità e conferme, con quattro piloti in due categorie: in Moto2 Luca Marini affiancherà Francesco Bagnaia su Kalex mentre, in Moto3, Dennis Foggia correrà con Nicolò Bulega su KTM. Bagnaia, Rookie dell'anno in Moto2 dividerà il box con il 20enne Luca Marini, talento coltivato nell'orbita della VR46 Riders Academy e protagonista di una crescita costante e significativa. Bulega, in Moto3 con l'obiettivo di essere sempre più competitivo

11:23‘Our Le Mans’: ecco il docufilm di Cetilar Villorba Corse

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - Sarà distribuito via web lunedì 18 dicembre Our Le Mans ("La nostra Le Mans"), il docufilm che racconta l'esordio del team Cetilar Villorba Corse alla 24 Ore di Le Mans 2017. Diretto da Nico Fulciniti di JOBDV/Studio, il film sarà visibile collegandosi alla pagina www.cetilarvillorbacorse.com/film all'interno del portale ufficiale del team tutto italiano diretto da Raimondo Amadio che con la Dallara P217 condotta da Roberto Lacorte, Giorgio Sernagiotto e Andrea Belicchi si è classificato nono assoluto e settimo di classe LMP2. Totalmente incentrata sul racconto/resoconto di questo straordinario debutto nella leggendaria ed estenuante gara automobilistica francese, la pellicola è il sequel del precedente "Road to Le Mans", presentato nell'aprile scorso e che raccontava l'evoluzione del progetto Cetilar Villorba Corse dalla nascita fino alla conferma della prima partecipazione avvenuta nel segno del motto distintivo "Italian Spirit of Le Mans" nel giugno scorso.

11:13Moto: varati calendari 2018 minimoto e Civ Junior

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - Scatteranno nel fine settimana del 22 aprile il Campionato Italiano Minimoto e il CIV Junior 2018. A poco più quattro mesi dall'inizio dei tricolori dedicati ai giovanissimi della velocità nazionale, sono stati pubblicati i calendari di entrambe le competizioni a ruote basse. Sia nel Campionato Italiano Minimoto che nel CIV Junior si disputeranno due round per ogni weekend, per un totale di 5 tappe e 10 gare a Campionato. Campionato Italiano Minimoto: la prima partenza avverrà nel nuovo impianto di Cervesina (PV), poi si correrà una volta al mese (ad eccezione di agosto mese dedicato al campionato europeo) fino a settembre. Dopo il semaforo verde del 21 e 22 aprile, il secondo appuntamento si svolgerà il 12 e 13 maggio a Castrezzato (BS). Gli impianti di San Mauro Mare (FC) e Contigliano (RI) ospiteranno, rispettivamente il 9-10 giugno e il 14-15 luglio, gare che potranno essere determinanti. Gran finale il 15 e 16 settembre a Jesolo (VE).

11:05Basket: Nba, tonfo inatteso di Boston, corre Houston

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - L'inatteso tonfo casalingo di Boston e la dodicesima vittoria consecutiva di Houston sono i dati salienti della notte Nba, nella quale si sono giocate undici partite. I Celtics hanno dovuto cedere le armi agli Utah Jazz con il punteggio di 107-95. Sonante la vittoria dei Rockets sui San Antonio Spurs, 124-109 (Chris Paul a segno con 28 punti). Vittoria di misura 96-94 dei Memphis Grizzlies sugli Atlanta Hawks di Marco Belinelli, autore di una buona prestazione, segnando 14 punti in soli 21 minuti. Prestazione magnifica invece per Russell Westbrook, ormai tornato quello dei tempi migliori, che ha messo a segno una tripla doppia (27 punti, 17 rimbalzi e 15 assist) trascinando alla vittoria Oklahoma su Philadelphia per 119-117 in una partita allungata fino a 3 overtime. Da segnalare infine la sconfitta dei Clippers con i Washington Wizards per 100-91 e la vittoria di Denver su New Orleans per 117-111.

Archivio Ultima ora