Bagnasco: sul malaffare si può e si deve reagire

(ANSA) – ROMA, 23 MAR – Il presidente dei vescovi italiani, card. Angelo Bagnasco aprendo il Consiglio permanente della Cei, ha ricordato le parole del Papa a Napoli contro “malcostume e malaffare”, ha affermato che questi non sono un “destino fatale” e ha chiamato la Chiesa e gli onesti a dire “che si deve reagire e che ciò è possibile”. Il malaffare è ancora più grave quando è sia “danno comune” che “offesa gravissima per i poveri e gli onesti. Ciò è insopportabile”.

Condividi: