Turchia: Gran Mufti, maternità surrogata contro Islam

(ANSA) – ANKARA, 23 MAR – La maternità surrogata ottenuta con metodi di fecondazione artificiale fra persone non sposate non è accettabile per l’Islam. Lo ha sancito il Gran Mufti turco, la principale autorità religiosa del paese. “Un processo di fertilizzazione in vitro fra individui che non sono sposati è religiosamente inaccettabile” ha fatto sapere il Mufti Mehmet Gormez. Se invece è coinvolta una coppia sposata, ed è l’utero della moglie che accoglie l’ovulo fecondato, allora il procedimento è accettabile.

Condividi: