Garanzia Giovani e Job Act, a IoLavoro 8mila offerte

Lavoro: Poletti, 2014 deve essere anno svolta

TORINO. – E’ ai nastri di partenza IoLavoro, la principale job fair italiana dedicata a chi cerca occupazione: oltre 8.000 i posti in palio fino a venerdì al Lingotto Fiere di Torino, offerti da 120 aziende, agenzie per il lavoro, franchisor, agenzie formative e istituti tecnici e professionali. Altre migliaia di proposte di lavoro in Francia e in Europa sono proposte con la rete Eures. IoLavoro è un appuntamento molto atteso, ancora di più in questo momento in cui per l’occupazione arrivano i primi segnali positivi, anche grazie – sottolineano istituzioni e imprese – al Jobs Act. All’ultima edizione sono stati oltre 15 mila i colloqui effettuati e oltre il 23% ha trovato un posto di lavoro, quasi mai fisso. Sono sempre lunghe le code all’ingresso, con persone di tutte le età. Il turistico-alberghiero è il settore dominante, ma non è l’unico: si cercano 50 tecnici informatici, 40 ingegneri, un migliaio di addetti nel settore commerciale e finanziario, 50 operai e tecnici specializzati. Sono lavori stagionali ma anche impieghi a tempo determinato e la speranza degli organizzatori è che proprio il Jobs Act spinga anche verso le assunzioni a tempo indeterminato. Sono già 5 mila i giovani iscritti alle preselezioni, ma come tutte le altre volte saranno sicuramente molto più numerosi. Dopo il successo ottenuto nell’ultima edizione della job fair, promossa dalla Regione e organizzata dall’Agenzia Piemonte Lavoro, tornano le iniziative di orientamento ai mestieri: i ragazzi degli istituti professionali piemontesi accoglieranno gli studenti delle scuole medie per mostrare che cosa imparano in classe. Al lavoro una schiera di giovanissimi cuochi, pasticcieri, meccanici, camerieri, grafici, sarti e muratori che organizzeranno prove e mini- competizioni per coinvolgere gli studenti in visita. Per i ragazzi tra i 15 e i 29 anni c’è poi la possibilità di iscriversi al programma europeo ‘Garanzia Giovani’: sono più di 24 mila gli iscritti al portale piemontese: circa 7.000 sono già stati contattati per partecipare a colloqui, tirocini e percorsi di educazione all’auto-imprenditorialità, 3.200 hanno contratti di lavoro o tirocinio, mentre i percorsi di formazione sono più di 3.600. Domani sarà firmato l’accordo di collaborazione tra Agenzia Piemonte Lavoro e Salone del Libro.

Condividi: