Via l’anonimato anche a Panama, verso la fine del paradiso fiscale

Pubblicato il 24 marzo 2015 da redazione

New ten euro note

PANAMA. – Anche se nel 2011 è uscito dalla ‘lista grigia’ dell’Ocse, Panama è uno degli ultimi paradisi fiscali mondiali e storicamente una delle aree franche per il passaggio di ingenti quantità di denaro, ma qualcosa potrebbe cambiare: è infatti in fase in approvazione una legge che di fatto limita molto l’anonimato dalle azioni al portatore delle società offshore, rendendo relativamente più facile individuarne i veri beneficiari e togliendo così uno dei maggiori pilastri alla privacy finanziaria. “Siamo molto vicini ad approvare” la norma “che riguarda il mercato dei capitali per regolare bene il nostro sistema finanziario, che non sia usato dalla criminalità organizzata”, spiega il presidente di Panama, Juan Carlos Varela, che nel maggio scorso ha battuto un po’ a sorpresa Ricardo Martinelli, di cui era stato vice. I due ‘italiani’ (parte delle famiglie di entrambi sono curiosamente originarie dell’area di Lucca, quella di Varela della Garfagnana) appaiono piuttosto diversi, con l’attuale presidente che sembra più disponibile ad ascoltare sull’argomento le pressioni statunitensi. Secondo quanto ricostruito dall’ANSA, Varela la scorsa estate ha firmato la legge che dovrebbe entrare in vigore nell’agosto prossimo per stabilire un regime affidatario applicabile alle azioni al portatore, con i proprietari che dovranno nominare almeno un custode autorizzato per poter consentire di risalire all’utilizzatore finale. Il tutto a beneficio di informazioni che potranno venir chieste da autorità competenti straniere, anche se dovrebbe esserci un periodo transitorio di tre anni per le azioni emesse prima dell’entrata in vigore della legge. Ma il ‘nuovo corso’ del presidente panamense non sembra fermarsi qui. In un incontro a Roma a metà febbraio “ho detto a Renzi che è importante cercare sempre la via del dialogo sia con Salini sia con Finmeccanica”, spiega Varela riferendosi al contenzioso con il consorzio guidato dal gruppo italiano per la costruzione del nuovo Canale di Panama e a quello con l’holding guidata da Moretti sul contratto per la fornitura di un sistema di controllo radar al centro dell’inchiesta della Procura di Napoli, che arrestò per corruzione l’ex dirigente Paolo Pozzessere e l’ex direttore dell’Avanti Valter Lavitola. “Ci sono dei problemi da risolvere, ma ne parlerò direttamente con Moretti”, dice Varela. Che sugli extra costi del Canale, dopo un incontro con l’amministratore delegato del principale general contractor italiano, Pietro Salini, sembra ancora più ‘aperto’. “Il contratto prevede sia la soluzione arbitrale sia quella di un accordo tra le parti: tutte e due le soluzioni sono possibili”, ma “come governo auspichiamo quella di una via amichevole”, conclude il presidente del Paese centroamericano. (dall’inviato Alfonso Neri/ANSA)

Ultima ora

14:13Mattarella, grazie a Protezione Civile, paese riconoscente

(ANSA) - ROMA, 11 DIC - "Il Paese vi è riconoscente, grazie per quello che fate". Con queste parole il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha consegnato la medaglia d'oro al Valore Civile al dipartimento della Protezione civile per l'intervento nei terremoti che dall'agosto 2016 hanno colpito il centro Italia.

14:12Champions: Totti, sorteggio non male ma Shakhtar forte

(ANSA) - ROMA, 11 DIC - "Per quello che c'era è andata abbastanza bene, ma non bisogna sottovalutare lo Shakhtar, squadra forte fisicamente e atleticamente. Sarà una partita apertissima. L'unico piccolo vantaggio potrebbe essere quello di giocare il ritorno in casa, ci sono tre mesi per preparare a questa partita, ma per adesso pensiamo al campionato". Così Francesco Totti commenta ai microfoni di Premium Sport l'esito del sorteggio degli ottavi di finale di Champions League a Nyon, che vedrà la Roma affrontare lo Shakhtar Donetsk.

14:09Calcio: Ps Catania arresta ultra Matera, altri 33 denunciati

(ANSA) - CATANIA, 11 DIC - Cinquantadue bombe carta, 10 mazze di ferro e 4 da baseball, martelli ed 1 noccoliera, oltre a due tre bombe carte artigianali due a fontana e sette fumogeni sono stati sequestrati ieri dalla Digos di Catania durante le perquisizioni eseguite nei confronti dei 50 tifosi del Matera e dei due bus sui quali viaggiavano per assistere alla partita di calcio allo stadio Massimino valida per il torneo di Lega Pro. Il materiale è stato sequestrato e un ultra del Matera, M. P., di 35 anni, è stato arrestato. Altri 33 sono stati denunciati in stato di libertà. Tutti sono stati identificati e fotosegnalati. Il questore di Catania, Giuseppe Gualtieri, che aveva predisposto il piano di controlli della Digos etnea, procederà anche con i Daspo. (ANSA).

14:07Ginnastica: Biles, da Olimpiadi Rio a cheerleader Nfl

(ANSA) - ROMA, 11 DIC - Vincitrice di 4 medaglie d'oro all'Olimpiade di Rio 2016, e di dieci titoli mondiali in carriera, la fuoriclasse statunitense della ginnastica artistica, Simone Biles, ieri ha vissuto una domenica decisamente diversa. Cresciuta a Houston e tifosa del team locale di football americano, i Texans che giocano nella Nfl, ieri ha incitato la squadra del cuore vestendo i panni della cheerleader. Poi, sui social, ha documentato l'esperienza, twittando prima del match la frase "non vedo l'ora che arrivi la mia prima partita...forza Texans!" e pubblicando anche una foto scattata insieme all'ex fuoriclasse del basket (2 titoli vinti con i Rockets) Hakeem Olajuwon, anche lui allo stadio per tifare Houston, che affrontava i San Francisco 49ers. n realtà la Biles non ha portato molta fortuna ai Texans, sconfitti per 26-16 e privati, nel corso dell'incontro, del quarterback titolare, Tom Savage, costretto a uscire dopo aver preso un colpo in testa.

14:05Cause di favore per amici, arrestato magistrato

(ANSA) - NAPOLI, 11 DIC - Il giudice Mario Pagano, già magistrato del Tribunale di Salerno, attualmente in servizio presso il Tribunale di Reggio Calabria, è agli arresti domiciliari al termine di indagini disposte e coordinate dalla Procura di Napoli. Secondo la Procura, Pagano "si sarebbe adoperato nel tempo per favorire imprenditori ai quali era legato da consolidati rapporti di amicizia, trattando cause riferibili a tali amici con esito favorevole per questi ultimi" e "ricevendo dagli imprenditori utilità varie".Pagano è uno dei sette destinatari delle ordinanze cautelari disposte dal Gip di Napoli: due ai domiciliari, quattro applicative del divieto di dimora ed una applicativa dell'obbligo di dimora. Ai domiciliari anche il funzionario giudiziario Nicola Domenico Montone. Divieto di dimora nei confronti degli imprenditori Luigi Celestre Angrisani, Riccardo De Falco, Giovanni Di Iura e Roberto Leone ed infine obbligo di dimora nel comune di residenza nei confronti del consulente fiscale Antonio Piluso.

14:05India: Rahul Gandhi presidente eletto partito del Congresso

(ANSA) - NEW DELHI, 11 DIC - Rahul Gandhi è diventato oggi a New Delhi il nuovo presidente eletto dello storico partito del Congresso indiano (Inc), attualmente all'opposizione. Lo ha annunciato il presidente della Commissione centrale elettorale di questa formazione politica, Mullappally Ramachandran. L'elezione del figlio di Sonia Gandhi, che ha 47 anni e non è sposato, è divenuta automatica perché alla scadenza odierna della presentazione delle candidature per l'incarico, nessun'altra personalità del partito si è fatta avanti. Si tratta del sesto membro della famiglia Nehru-Gandhi (solo lontanamente imparentata con il Mahatma) ad assumere l'importante carica. Gli altri cinque sono stati: Motilal Nehru, Jawaharlal Nehru, Indira Gandhi, Rajiv Gandhi e Sonia Gandhi. Quest'ultima è stata la più longeva, mantenendo la presidenza per 19 anni. La trasmissione del comando fra madre e figlio, si è infine appreso, avverrà il prossimo 16 dicembre.

14:04Cancellato volo Francoforte-Orio

(ANSA) - BERGAMO, 11 DIC - Duecento passeggeri sono rimasti bloccati a Francoforte dopo che ieri sera un volo Ryanair diretto a Orio al Serio è stato cancellato per le avverse condizioni meteo. Ora i passeggeri, tra cui molti italiani, non sanno quando riusciranno a tornare. Il servizio di assistenza di Ryanair infatti ha confermato che il volo successivo, quello in programma oggi alla stessa ora, è già al completo e forse si libereranno solo 10 posti. Alcuni passeggeri hanno contattato il numero dell'assistenza della compagnia lowcost, senza ottenere risposta.

Archivio Ultima ora