Addio link, i giornali affitteranno spazi su Facebook

Pubblicato il 24 marzo 2015 da redazione

Mark Zuckerberg

ROMA. – In futuro le notizie dei giornali le vedremo direttamente su Facebook, in bacheche affittate alle testate che ospiteranno contenuti e articoli, senza rimandare a siti d’informazione e domini esterni. Il social network garantirebbe comunque ai giornali una parte degli introiti prodotti dalla pubblicità. Al sistema, che apre una nuova prospettiva nel rapporto tra editoria e social network, starebbe lavorando Facebook con una serie di testate internazionali, tra cui il New York Times. “E’ un gigantesco atto di fede poiché i giornali sono abituati a trattenere il più possibile i lettori sulle loro pagine”, scrive lo stesso Nyt che ha riportato la notizia. “Da parte degli editori c’è il grande tema di perdere il controllo dei contenuti e anche del traffico – spiega all’ANSA Vincenzo Cosenza, esperto di social media e autore del libro Social media Roi – ma non va sottovalutata la motivazione economica legata alla condivisione dei ricavi sulla pubblicità. Quella classica legata ai banner che gli editori già sfruttano mostra un po’ la corda, mentre è in crescita quella sui social network”. Al momento non si conoscono i dettagli di questa novità, sia dal punto di vista contenutistico sia economico, ma secondo il quotidiano della Grande Mela, Mark Zuckerberg starebbe lavorando ad una serie di accordi con alcuni giornali, oltre al Nyt ci sarebbero anche il National Geographic e BuzzFeed. In Europa sarebbero in corso contatti con Il Guardian che però sarebbe scettico: il quotidiano britannico chiede che il settore faccia cartello per negoziare i termini dell’accordo e mantenere il controllo di contenuti e pubblicità. Non è la prima volta che Facebook insegue il giornalismo. Ha iniziato con ‘Newswire’ (un servizio che filtra e raccoglie contenuti notiziabili) poi con l’app ‘Paper’ (una sorta di collettore di notizie selezionato da redattori). E ha proseguito con la lotta alle bufale in favore dei contenuti di qualità. Il tutto mentre i numeri attestano che la piattaforma è una delle principali fonti di traffico per le testate giornalistiche. Una fonte ormai irrinunciabile nel ‘mobile’ e in tempi di giornalismo multipiattaforma dove i lettori vanno ‘acchiappati’ ovunque: sulla carta, su Internet, sui social media, sulle app, sugli aggregatori e presto anche sulla tecnologia indossabile. Dal punto di vista degli editori questo sistema, osserva Vincenzo Cosenza, oltre alla spartizione dei ricavi pubblicitari potrebbe “fidelizzare” ad un giornale utenti di Facebook che altrimenti non andrebbero sul sito della testata. Inoltre, grazie ad “una forzatura dell’algoritmo come accade nella pubblicità potrebbe veicolare meglio le notizie all’utente giusto, targhettizzandole”. Facebook, dal suo canto, di fatto cerca di costruire un mondo in cui l’utente può trovare tutto. Per alcuni di loro è una ‘seconda Internet’, per altri addirittura una ‘prima Internet’. Ma sono carenti in notizie, e le precedenti esperienze come le app per distribuire contenuti, non hanno avuto grande diffusione”. “Resta da capire davvero come questa proposta verrà declinata – conclude Cosenza – ma la vedo più una opportunità che va sperimentata, che una resa. Se funzionerà avrà un ritorno sia per gli editori sia per Facebook”. (di Titti Santamato/ANSA)

Ultima ora

13:29Tennis: Ift Dubai, Errani ai quarti

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Sara Errani si è qualificata per i quarti di finale del torneo Itf di Dubai (100 mila dollari di montepremi, cemento), negli Emirati Arabi Uniti: al secondo turno la romagnola, numero 143 del ranking mondiale, ha sconfitto per 6-4 7-6 (7-4) la bielorussa Vera Lapko, numero 134 Wta e ottava testa di serie del torneo.

13:22Carceri: detenuto di 20 anni suicida a San Vittore

(ANSA) - MILANO, 13 DIC - Un detenuto marocchino di 20 anni, condannato per rapina e con fine pena 2020, si è impiccato nel bagno della sua cella nel carcere San Vittore di Milano. Ne dà notizia il segretario regionale lombardo del Sindacato autonomo polizia penitenziaria (Sappe), Alfonso Greco: "L'uomo era detenuto nel V Reparto detentivo del carcere di San Vittore e si è impiccato nel bagno della cella - spiega Greco -. Nonostante il tempestivo intervento dell'Agente di Polizia Penitenziaria, non è stato purtroppo possibile salvargli la vita. Un gesto grave, che lascia in noi amarezza e sgomento". Donato Capece, segretario generale Sappe, denuncia: "Tre detenuti che si tolgono la vita in carcere in meno di una settimana sono un fallimento per lo Stato. Vittime innocenti di un disagio individuale a cui non si riesce a fare fronte nonostante gli sforzi e l'impegno degli operatori". Capece ricorda che "sabato si era tolto la vita un detenuto a Regina Coeli a Roma, domenica un altro di Terni".

13:18Basket: Nba, ko a Cleveland Atlanta perde ancora

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Niente da fare per Marco Belinelli e gli Atlanta Hawks, sconfitti a Cleveland dai Cavaliers: 123-114 il punteggio a favore di LeBron James (autore di 25 punti) e compagni. Per il giocatore azzurro 8 punti in poco più di 20 minuti di gioco. Per gli Hawks, ultimi nella Eastern Conference, si tratta della 21/a sconfitta su 27 partite disputate mentre i Cavs hanno totalizzato il loro 20/o successo mantenendo il secondo posto alle spalle dei Boston Celtics. Nelle altre partite del campionato Nba disputate la scorsa notte vittorie dopo un tempo supplementare dei New York Knicks sui Los Angeles Lakers (113-109) e dei Philadelphia 76ers in casa dei Minnesota Timberwolves (118-112). I Brooklyn Nets hanno superato 103-98 i Washington Wizards, i Dallas Mavericks si sono aggiudicati per 95-89 il derby texano sui San Antonio Spurs e i Sacramento Kings hanno piegato 99-92 i Phoenix Suns. Infine successo esterno per 103-84 dei Denver Nuggets sui Detroit Pistons.

13:16Uomo muore dopo allenamento in palestra nel Foggiano

(ANSA) - MONTE SANT'ANGELO (FOGGIA), 13 DIC - Un 34enne è morto dopo aver sostenuto un allenamento, ieri sera, all'interno di una palestra in via Manfredonia, a Monte Sant'Angelo (Foggia). L'uomo, secondo quanto accertato dai carabinieri del Comando provinciale di Foggia che indagano sull'episodio, aveva appena terminato l'allenamento e si era recato negli spogliatoi per cambiarsi e tornare a casa. All'improvviso si è sentito male e si è accasciato a terra. Malgrado l'immediato intervento dei sanitari del 118, per il 34enne non c'è stato niente da fare.

13:10Pakistan: bambina nasce in volo, la chiamano ‘Paradiso’

(ANSA) - ISLAMABAD, 13 DIC - Una giovane madre pachistana ha messo al mondo ieri sera, su un aereo della compagnia Pakistan International Airlines (PIA), in volo fra la città saudita di Medina e quella pachistana di Multan una neonata a cui, date le circostanze, è stato assegnato il nome di 'Jannat' (Paradiso). Un portavoce della PIA non ha esitato ad evocare un miracolo per commentare il lieto evento. "I miracoli - ha detto ringraziando l'equipaggio che si è adoperato per collaborare con il parto - non succedono tutti i giorni. Ma noi oggi ne abbiamo avuto uno piccolo con la nascita di una bellissima bambina!". "Lei ha aperto gli occhi nel cielo azzurro - ha concluso - ed anche per questo il papà Imran e la mamma Kausar, che lavorano in Arabia saudita e tornavano a casa per vacanze, sono stati d'accordo nell'assegnarle il nome di 'Jannat' (Paradiso).

13:09Calcio: Milan, ‘Donnarumma patrimonio sportivo ed economico’

(ANSA) - MILANO, 13 DIC - "Non è il tempo del mercato". Nella consueta rassegna stampa pubblicata sul sito del Milan, si conclude così il commento sull'intricato caso di Gianluigi Donnarumma e sull'ipotesi di cessione tornata d'attualità in questi giorni. "Gigio è un patrimonio del Club, sia sportivo (è reduce da ottime parate contro Torino e Bologna) che economico - si legge sul sito della società rossonera -. Tutto questo è valorizzato da un contratto fino al 2021 e rafforzato da un dialogo sempre aperto e positivo fra il giocatore e il suo allenatore, fra il giocatore e il direttore sportivo rossonero Mirabelli. Stabilito questo come ha già avuto modo di affermare proprio Rino Gattuso ieri, il Milan è concentrato adesso solo sul campo. È lì che la squadra rossonera deve continuare a lavorare per tornare grande. Non è questo il tempo del mercato - è la conclusione -, ma solo ed esclusivamente del campo".

13:07Brexit: Barnier, non accetteremo alcun passo indietro da Gb

(ANSA) - STRASBURGO, 13 DIC - "Non accetteremo alcun passo indietro rispetto alla dichiarazione congiunta" siglata venerdì scorso da Regno Unito e Unione europea. Lo ha detto il negoziatore dell'Ue per la Brexit, Michel Barnier, durante un dibattito in plenaria al Parlamento europeo. I punti della 'fase uno' del negoziato, ha detto, "devono essere rapidamente tradotti in un accordo di ritiro giuridicamente stringente. Questa è una delle condizioni per il buon andamento del negoziato". Barnier ha anche sottolineato che questa "è una tappa importante ma ce ne saranno molte altre".

Archivio Ultima ora