Bruti, Apple ha pagato in Irlanda aliquota più favorevole

(ANSA) – MILANO, 24 MAR – I redditi relativi all’attività commerciale svolta da Apple in Italia sono stati “sottoposti a tassazione in Irlanda con applicazione di un’aliquota più favorevole, compresa tra lo 0,06% allo 0,05% rispetto a quella italiana pari al 27,50%”. Lo scrive il Procuratore della Repubblica di Milano Edmondo Bruti Liberati comunicando la chiusura dell’inchiesta a carico di tre manager della multinazionale nella quale si ipotizza una presunta evasione fiscale dal 2008 al 2013 di 879.751.590 euro.

Condividi: