Arrestato per rapina e violenza sessuale suicida in Questura

(ANSA) – REGGIO CALABRIA, 25 MAR – Un cittadino marocchino di 34 anni si è suicidato nella camera di sicurezza della Questura di Reggio Calabria dopo che era stato arrestato per tentata violenza sessuale, rapina aggravata, danneggiamento e violenza a pubblico ufficiale. L’uomo, senza documenti ed in forte stato di alterazione, era stato fermato dalla polizia municipale e poi affidato agli agenti della Questura dopo la denuncia di una nigeriana che ha subito la violenza sessuale ed ha subìto numerose ferite.

Condividi: