Rom ucciso nel suo camper, in carcere ex parà indiziato

(ANSA) – BERGAMO, 26 MAR – Formalmente si trova in carcere a Bergamo da lunedì con l’accusa di coltivazione di droga, perché a casa sua, in provincia a Calcio, i carabinieri gli hanno trovato 12 kg di marijuana e piantine. Ma l’arresto di Roberto Costelli, 39 anni, ex paracadutista, è scattato per le indagini sulla morte di Roberto Pantic, un nomade di 43 anni, incensurato, raggiunto da un colpo di pistola, la notte del 22 febbraio scorso, mentre dormiva su uno dei suoi due camper posteggiati in campagna del paese.

Condividi: