F1Malesia: la Mercedes è davanti, ma la Ferrari si avvicina

Sebastian Vettel

ROMA. – La Mercedes è sempre la più veloce anche a Sepang, ma la Ferrari dimostra di essere più vicina, soprattutto nel passo gara, alle Stelle d’Argento rinforzando la sua posizione di seconda forza del Mondiale conquistata a Melbourne. E’ il principale verdetto del venerdì di prove libere andato in scena suo ‘circuito forno’ che ospita il Gran Premio della Malesia e che hanno visto Lewis Hamilton chiudere con il miglior tempo nonostante i problemi accusati nella prima sessione. L’inglese campione del mondo, unico a scendere sotto il muro dell’1’40”, preceduto di poco più di tre decimi di secondo Kimi Raikkonen che ha ben impressionato anche al mattino. Terzo tempo complessivo per Nico Rosberg, settimo Sebastian Vettel e solo sedicesimo Fernando Alonso nel giorno dell’esordio in pista con la Mercedes targata Honda dopo essersi messo alle spalle i problemi fisici avuti per l’incidente dei misteri di Montmelò. Il primo ad ammettere i progressi della Ferrari rispetto alla prima gara della stagione in Australia è stato Rosberg seguito dal compagno Hamilton: ‘Sembra che la Ferrari sia più vicina, ma noi siamo ancora i più veloci”. Le qualifiche? ”Sono sempre molto importanti, devo far bene anche io per battere Lewis”. Buone impressioni da parte degli avversari a cui si aggiungono quelle di entrambi i piloti della scuderia di Maranello. Per Vettel ”nel complesso, quella di oggi non è stata una brutta giornata. Faceva molto caldo e la pista era scivolosa, fattore che rende sempre difficile far funzionare le gomme. Non sono molto contento di me stesso: stavo tirando troppo e mi sono girato in pista. Però, se c’è un giorno in cui puoi provare a forzare, quello è proprio il venerdì. Vedo una battaglia serrata fra noi e la Williams, nella quale probabilmente si inserirà anche la Red Bull. La Mercedes oggi non ha avuto una buona giornata, ma rimane fortissima. Comunque, noi dobbiamo pensare a noi stessi”. Giornata da incorniciare per Raikkonen secondo in entrambe le sessioni a Sepang a poca distanza dalle Mercedes: “Oggi abbiamo completato tutto il lavoro previsto dal programma. Al mattino ho avuto un buon feeling con la vettura, mentre nel pomeriggio è stato un po’ più difficile, abbiamo avuto qualche problema di guidabilità ed altri, causati dal vento e dal caldo, ma il tempo sul giro non era male. Purtroppo – aggiunge il pilota finlandese – quando siamo usciti con la mescola più morbida abbiamo avuto bandiera rossa. La vettura non è ancora perfetta, ma sono certo che per domani possiamo migliorare. Dobbiamo lavorare sul set up per cercare di rendere tutto più semplice, ma faremo del nostro meglio. Vedremo dove saremo in qualifica”.

Condividi: