Omicidio Terni, “Aassoul non aveva titolo per stare lì”

(ANSA) – TERNI, 30 MAR – Amine Aassoul, il marocchino accusato di aver ucciso il 13 marzo scorso a Terni il ventisettenne David Raggi, al momento dell’omicidio “non aveva tecnicamente più alcun titolo per rimanere in Italia”. A dirlo è il legale della famiglia Raggi, l’avvocato Massimo Proietti, alla luce della documentazione richiesta e ottenuta dal tribunale di Caltanissetta, competente a decidere sul ricorso presentato da Aassoul contro il rigetto della richiesta di riconoscimento di asilo politico.

Condividi: