No intercettazioni per le società non quotate

(ANSA) – ROMA, 1 APR – Niente intercettazioni per le società non quotate, mentre l’uso è consentito per le società quotate. É la conseguenza dell’approvazione dell’articolo 8 del ddl anticorruzione sul falso in bilancio. Per le società non quotate la pena per le false comunicazioni arriva ad un massimo di cinque anni e, dunque, non sono consentite le intercettazioni. Per le società quotate, invece, visto che il massimo della pena è aumentato ad otto anni, l’uso è consentito.

Condividi: