Sostanze cancerogene in tinture Wella,risarcito parrucchiere

(ANSA) – BARI, 3 APR – Il Tribunale civile di Bari ha condannato la Wella Italia Labocos srl a risarcire con 46mila euro un parrucchiere barese di 63 anni affetto da una patologia tumorale perché in tinte prodotte dalla multinazionale, e usate per 20 anni dall’uomo, sono state trovate sostanze tossiche e cancerogene. La difesa della Wella ritiene la sentenza “sbagliata nelle fondamenta”, e annuncia appello. Nei prodotti sono presenti “benzene e toluene” sostanze “dalle accertate proprietà cancerogene”.

Condividi: