Oppone resistenza e i delinquenti gli sparano, assassinato connazionale

CARACAS – Lo hanno ucciso quando, dopo aver parcheggiato l’auto, si apprestava ad entrare in casa. Giuseppe Lanza  Zaccardi, 61 anni ed immigrante italiano, stando alle prime testimonianze avrebbe opposto resistenza a una coppia di delinquenti che pretendevano derubarlo. E questi hanno fatto fuoco, ferendolo gravemente. Lanza è deceduto, poco dopo, mentre nella Clinica Metropolitana i medici lo operavano d’emergenza.

Probabilmente i delinquenti, a bordo di una moto, avevano seguito al Lanza che guidava un Honda Accord verde, targata MDE-69N. Parcheggiata l’auto di fronte alla “Villa Lanzy” nel quartiere di Turumo, dove abitava, e una volta sceso dalla vettura i delinquenti si avvicinavano al connazionale con l’intenzione di derubarlo. Lanza, però opponeva resistenza. E, come accade purtroppo in questi casi, i malviventi hanno fatto fuoco ferendo gravemente la vittima. I familiari del connazionale, appena resisi conto dell’accaduto hanno portato la vittima in clinica. Ma Lanza vi è giunto in condizioni ormai disperate e per lui, nonostante i tentativi dei medici che lo hanno subito operato, non c’è stato nulla da fare.

I malviventi, dopo aver sparato al connazionale, si sono dati alla fuga senza rubare nulla.

Condividi: