Kuwait: giornalista di nuovo condannato

(ANSA) – KUWAIT CITY, 7 APR – Confermata la condanna a due anni di reclusione per il giornalista Ayyad Al Harbi, riconosciuto colpevole in via definitiva dalla Corte Suprema del Kuwait di aver offeso l’emiro Sabah Al-Ahmad Al-Sabah. Al Harbi, giornalista ventenne del portale Sabr, era stato arrestato per aver twittato sul suo profilo che ha circa 13.000 seguaci, alcuni versi del poeta iracheno Ahmad Mattar. I versi, critici verso le dittature, sono stati interpretati come un chiaro riferimento all’emiro Al-Sabah.

Condividi: