Scomparsa nell’Aretino, ossa recuperate non sono sue

(ANSA) – SESTINO (AREZZO), 10 APR – Non è di Guerrina Piscaglia, la donna scomparsa quasi un anno fa a Ca Raffaello, nell’Aretino, lo scheletro recuperato al cimitero di San Gianni nel comune di Sestino (Arezzo). Lo dicono le analisi del Ris, condotte sulle ossa: il cromosoma individuato ed estratto in queste ore nei laboratorio specializzato del reparto speciale dei carabinieri appartiene senza ombra di dubbio ad un uomo la cui identità e la modalità di morte devono a questo punto essere scoperte.

Condividi: