Spari in tribunale, Giardiello: ‘Avrei ucciso ancora’

(ANSA) – MILANO, 10 APR – “Grazie per avermi fermato, avete fatto bene, avrei ucciso ancora e poi mi sarei suicidato”. Queste le parole che, in sostanza, avrebbe detto Claudio Giardiello ai carabinieri che ieri lo hanno arrestato a Vimercate dopo la strage compiuta in Tribunale. Quando è stato bloccato, il killer aveva nella pistola il colpo in canna.

Condividi: