Pakistan libera la ‘mente’ della strage Mumbai

(ANSA) – ISLAMABAD, 10 APR – Un leader islamico pachistano, Zakiur Rehman Lakhvi, accusato di essere la ‘mente’ dell’attacco di Mumbai del novembre 2008, è stato scarcerato oggi da una prigione di Rawalpindi. La decisione è stata presa dopo che un tribunale di Lahore aveva dichiarato illegittima la sua detenzione e ordinato la scarcerazione immediata. Nell’attentato morirono 166 persone, tra cui molti stranieri, compreso italiano. La scarcerazione ha scatenato una durissima reazione dell’India.

Condividi: