Dal 19 aprile la Sindone tornerà ad essere esposta fino al 24 giugno

Pubblicato il 11 aprile 2015 da redazione

Sindone: in corso lavori allestimento per ostensione
ROMA. – La Sindone di Torino è un telo di lino lungo e stretto che ha avvolto un uomo, morto in croce, trafitto nella parte destra del costato, precedentemente percosso e flagellato, e incoronato con un casco di spine. La tradizione cattolica ritiene che questo telo abbia avvolto il corpo di Cristo.

Dal 19 aprile la Sindone tornerà ad essere esposta fino al 24 giugno. Sono passati solo cinque anni dall’ultima Ostensione ma Papa Francesco ha voluto offrirne una nuova. L’occasione è il bicentenario della nascita di san Giovanni Bosco. Sono dunque due le categorie di persone alle quali questa Ostensione 2015 è dedicata in particolar modo: i giovani, ai quali don Bosco dedicò tutta la sua vita, e i malati perché il telo è l’immagine di un uomo che ha sofferto.

“L’amore più grande” è lo slogan scelto per questo evento. Per l’Ostensione 2015 della Sindone è attesa una presenza senza precedenti: oltre tre milioni di pellegrini. Finora le prenotazioni per la visita sono di circa un milione ma tradizionalmente – fanno sapere gli organizzatori – il numero triplica nel corso delle settimane di esposizione. Già comunque è pressoché ‘tutto esaurito’ per i fine settimana.

Tra i pellegrini d’eccezione ci sarà Papa Francesco, che sarà nel capoluogo piemontese il 21 e 22 giugno. Ma ha annunciato la sua visita alla Sindone anche il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che sarà a Torino il 14 maggio. Sono oltre 4.500 i volontari della Sindone, le “giacchette viola”, in prima linea nelle attività di servizio nei 67 giorni dell’Ostensione 2015. Si occuperanno del ‘servizio d’ordine’ lungo il percorso all’esterno e all’interno del Duomo, nella penitenzieria e presso gli altri spazi allestiti per l’Ostensione; dell’assistenza a malati e disabili; dell’accoglienza dei pellegrini nelle chiese del centro storico.

La prenotazione per la visita alla Sindone è obbligatoria (si può fare online) ma l’ingresso è chiaramente gratuito. Le offerte che verranno lasciate dai pellegrini saranno consegnate al Papa, quando sarà a Torino, per una delle sue opere di carità. La Sindone è ora nella cappella dov’è conservata di solito, sotto la tribuna reale: soltanto alla vigilia dell’apertura sarà collocata al centro del Duomo. Si tratta di un telo delicato, prezioso per il mondo cristiano come forse nessuna altra reliquia, che deve essere protetto dalla luce, e per questo viene mostrato solo periodicamente.

Tanti gli studi scientifici ma finora il mistero di quella figura d’uomo impressa sul telo non è stato risolto. Anche la Chiesa stessa non ne fa un dogma: si può credere o meno all’autenticità di quel lenzuolo senza per questo mettere in discussione la propria fede. Ma la coincidenza di tanti ‘messaggi’ di quel lenzuolo con la passione di Cristo raccontata dai Vangeli, dalla crocifissione all’incoronazione di spine, dalla ferita al costato alla sepoltura frettolosa fino alla breve permanenza del cadavere nel lenzuolo, fa sì che per molti cattolici la Sindone sia venerata come l’immagine di Cristo.

“Questo Volto sfigurato – ha detto Papa Francesco in occasione dell’ostensione televisiva nel 2013, appena due settimane dopo dalla sua elezione al soglio pontificio – assomiglia a tanti volti di uomini e donne feriti da una vita non rispettosa della loro dignità, da guerre e violenze che colpiscono i più deboli”.

(di Manuela Tulli/ANSA)

Ultima ora

23:16Investita dal compagno nipote di Mesina

(ANSA) - CAGLIARI, 18 DIC - La nipote di Graziano Mesina, l'ex primula rossa del banditismo sardo, è stata deliberatamente investita dal suo compagno in una via di Orgosolo, dove vive la coppia. La donna, Pasqualina Mesina, di 50 anni, è ora ricoverata in fin di vita all'ospedale San Francesco di Nuoro. Il fatto è successo intorno alle 20. Secondo quanto si è appreso, il compagno della Mesina, Giovanni Corrias, di 48 anni, l'avrebbe intercettata in strada travolgendola con la sua auto. L'uomo in passato si è reso responsabile più volte di violenze e maltrattamenti nei confronti della compagna.

22:36Calcio: Spalletti, Inter non è quella che ha perso sabato

(ANSA) - MILANO, 18 DIC - "Stiamo vicini ai nostri calciatori perché non sono quelli che hanno perso 3-1, ma che hanno fatto 40 punti in 17 partite e bisogna rendergli onore": lo dice il tecnico dell'Inter Luciano Spalletti, a Inter Tv, durante la cena di Natale del club nerazzurro. "I tifosi sono una seconda squadra - continua - ne fanno parte, sono dietro le quinte e ci accompagnano. Ci hanno applaudito anche dopo la sconfitta e ci aiutano a diventare più forti. Io ho solo due vizi, calcio e famiglia, chiamiamoli amori più che vizi. L'hashtag di stasera? Speriamo sia Natale senza tregua di serenità, abbracci e divertimento. Cerchiamo di stare più vicini possibile a questi colori, so da dove siamo partiti e cosa ci siamo portati dietro, arrivano anche le difficoltà, dobbiamo attraversarle per completare il nostro percorso verso gli obiettivi".

22:32Calcio: arbitro Rocchi, bilancio primi mesi Var è positivo

(ANSA) - PAESTUM (SALERNO), 18 DIC - "Il bilancio dei primi mesi con la Var è assolutamente positivo, si sapeva che le polemiche sarebbero arrivate. E' un momento decisivo per il campionato, dunque c'era da aspettarsele. Chiaramente siamo in una fase di rodaggio e il rodaggio prevede sempre qualche piccola difficoltà, che ci servirà per fare esperienza". Così Gianluca Rocchi traccia un bilancio dopo i primi mesi di Var in Italia, parlando a margine della 7/a edizione degli Italian sport awards, in corso a Paestum (Salerno). "Purtroppo le nostre esperienze nascono e passano da alcuni errori - prosegue l'arbitro fiorentino -. Bisogna che si accetti l'errore e chiaramente fare in modo che non si ripeta. L'arbitro rimane l'arbitro ed è quello che prende l'ultima decisione. La Var, secondo me, non deve essere invasiva, ma un supporto fondamentale laddove l'arbitro non arriva, o non vede una cosa o la vede palesemente sbagliata".

21:55Bellomo:ex corsista a pm Bari,altre 4 ragazze vittime

(ANSA) - BARI, 18 DIC - "Sono stata contattata da quattro ragazze che hanno avuto un'esperienza simile in altri anni e in altre città. Mi hanno ringraziata dicendomi che adesso hanno anche loro il coraggio perché sanno di non essere sole". Lo ha detto Rosa Calvi, avvocatessa 28enne di Cerignola (Foggia), al termine dell'audizione in Procura di Bari come persona informata sui fatti nell'ambito dell'indagine per estorsione a carico del consigliere di Stato Francesco Bellomo. Un mese dopo l'inizio delle lezioni, ha raccontato, sarebbe stata scelta fra sette ragazze per ottenere una borsa di studio ma la condizione era la firma del contratto che prevedeva, fra le altre cose, abiti succinti e trucco marcato. Bellomo le avrebbe anche detto di perdere peso, di farsi punturine per le occhiaie e avrebbe tentato di baciarla. "Io vengo prima di tuo fratello" le avrebbe detto quando lei gli disse di voler tornare a casa e per più di un mese lui avrebbe tentato di convincerla, dicendo "che ero una stupida a dire di no".

21:39Calcio: caso Ljajic, respinto il ricorso della Roma

(ANSA) - ROMA, 18 DIC - Il Collegio di Garanzia del Coni ha respinto il ricorso presentato l'8 novembre 2017 dalla Roma nei confronti della Fiorentina, della Figc e della Lega Serie A, contro la decisione della Corte Federale d'Appello sul caso dell'attaccante Adem Ljajic, ora al Torino, relativo al contratto di cessione dell'attaccante dalla Fiorentina al club giallorosso ed in particolare al pagamento del premio di rendimento. La Roma dovrà quindi pagare un milione di euro (più 5.000 a titolo di spese) in favore della Fiorentina per la corresponsione del "premio di rendimento" allegato al contratto stipulato tra le due società il 28 agosto 2013, nell'ambito dell'accordo di cessione delle prestazioni professionali sportive del calciatore Ljajic.

21:38Sci: Cdm, Olsson vince parallelo gigante di Alta Badia

(ANSA) - ALTA BADIA (BOLZANO), 18 DIC - Lo svedese Matt Olsson ha vinto lo slalom gigante parallelo di Coppa del mondo di Alta Badia. Secondo il norvegese Erik Kristoffersen e terzo l'austriaco Marcel Hirscher. Kristoffersen e' passato in testa alla classifica generale di coppa del mondo. Male, ancora una volta in questa disciplina, l'Italia con cinque atleti al via su 32 partecipanti. Manfred Moelgg, Florian Eisath e Riccardo Tonetti sono stati eliminati gia' ai sedicesimi. Roberto Nani e Luca De Aliprandini sono invece stati battuti subito dopo agli ottavi., La prossima gara sara' venerdi' sera: slalom speciale a Madonna di Campiglio.

21:26Calcio: voci dimissioni Gattuso, Milan smentisce

(ANSA) - MILANO, 18 DIC - Nella giornata convulsa in cui è stata annullata la cena fra squadra e dirigenza ed è stato deciso il ritiro a oltranza, si sono diffuse voci, rilanciate dai social e smentite dal club, secondo cui Rino Gattuso, contrariato per l'atteggiamento rilassato dei giocatori dopo la sconfitta di ieri Verona, oggi avrebbe presentato le sue dimissioni, respinte dalla società. Il Milan ha definito questa versione "assolutamente falsa" e via social ha chiarito che Gattuso era a Casa Milan per programmare il lavoro da svolgere in ritiro, che è stato deciso in maniera "condivisa" con la società.

Archivio Ultima ora