F1: Cina, Pirelli, degrado gomme più basso del previsto

(ANSA) – ROMA, 12 APR – ”Il calo della temperatura dell’asfalto nel corso della gara ha reso la strategia difficile da prevedere”. Al termine del Gp di Cina, Paul Hembery, Direttore Motorsport Pirelli, fa il punto sul comportamento delle gomme e l’utilizzo da parte dei team di diverse strategia. ”Per questo i piloti nelle prime posizioni hanno adottato tattiche molto simili, con qualche tentativo di effettuare il pit in anticipo per provare a guadagnare posizioni”.

Condividi: