800mila bambini sfruttati da Boko Haram

(ANSA) – ROMA, 13 APR – Circa 800 mila bambini sono stati cacciati dalle loro case nel nord-est della Nigeria dal gruppo terrorista Boko Haram. Lo rivela l’Unicef, per la quale i bambini fuggiti in Nigeria, o attraversando il confine con Ciad, Niger e Camerun è più che raddoppiato in meno di un anno. Il rapporto dell’Unicef, ‘Missing Childhoods’, sottolinea come i bambini infatti siano sfruttati da Boko Haram come combattenti, cuochi, facchini e vedette.

Condividi: