Genocidio armeno:Ankara possibili nuove misure contro S.Sede

(ANSA) – ANKARA, 13 APR – Dopo il richiamo dell’ambasciatore presso la Santa Sede, la Turchia non esclude nuove misure contro il Vaticano dopo che Papa Francesco ha parlato di “genocidio armeno” ha detto il ministro degli esteri Mevlut Cavusoglu. “Le misure”, ha detto Cavusoglu, “saranno rese note dopo le consultazioni” con l’ambasciatore presso il Vaticano richiamato ieri a Ankara. “Per il popolo turco e per la Turchia” le parole del papa “sono “nulle” e “una calunnia”.

Condividi: