Claps: fratello Elisa, manuale perfetto di cose da non fare

(ANSA) – POTENZA, 13 APR – “La storia di Elisa è il perfetto manuale di tutto quello che non si deve fare in caso di scomparsa”: lo ha detto Gildo Claps, il fratello di Elisa, la studentessa potentina uccisa all’età di 16 anni il 12 settembre 1993 (il cadavere fu trovato nel sottotetto della Chiesa della Santissima Trinità, a Potenza, nel 2010). Claps ha testimoniato a Potenza, in un processo per diffamazione: “La vicenda poteva chiudersi in 48 ore, acquisendo gli abiti di Restivo e verificando il suo alibi”.

Condividi: