Fmi, il Pil venezuelano registrerà una contrazione del 7 per cento

VENEZUELA-Clorox

CARACAS – Mentre l’Assemblea decide l’elezione indiretta dei membri del Parlamento Latinoamericano, fino a ieri scelti democraticamente attraverso il voto dell’elettorato venezuelano, il Fondo Monetario Internazionale rende note le proprie stime sulla crescita dell’economia latinoamericana.

Questa, nella sua globalità, dovrebbe subire una lieve contrazione. Responsabili il Brasile, la cui economia crescerà appena dell’1 per cento; l’Argentina, per la quale si prevede una crescita piatta; e, soprattutto, il Venezuela, il cui Pil dovrebbe subire una grave contrazione del 7 per cento.

E così, mentre il Presidente del Parlamento, Diosdado Cabello, critica aspramente la delegazione del “Parlatino” che a Panama ha consegnato una lettera nella quale si spiega la situazione dei politici in prigione e che è alla base della decisione di eliminare l’elezione diretta dei suoi membri, economisti e analisti dei fenomeni sociali esprimono preoccupazione per le conseguenze della crisi economica sulla popolazione.

Condividi: