Sito web del Vaticano attaccato da hacker turchi

(ANSA) – NEW YORK, 15 APR – Hacker turchi hanno ripetutamente attaccato il sito web del Vaticano nella notte tra lunedì e martedì in seguito alle parole di Papa Francesco sul “genocidio” degli armeni, mettendolo fuori uso per ore, fino a quando, ieri mattina, il servizio è stato ripristinato. Lo scrive il sito web The Hill, secondo cui un hacker turco ha poi rivendicato l’azione, chiedendo al Papa di ritirare i suoi commenti. Del fatto riferiscono, fra gli altri, anche il Washington Post e il sito TechWorm.

Condividi: