India: Rahul Gandhi, no espropri campi

(ANSA) – NEW DELHI, 18 APR – Il vicepresidente del Congresso indiano Rahul Gandhi, in pubblico dopo una misteriosa assenza di due mesi, ha incontrato una delegazione di contadini contrari alla legge sugli espropri agricoli. Dopo aver ascoltato le loro rimostranze, il figlio della leader italo-indiana Sonia Gandhi ha promesso che “si opporrà con tutte le forze” alla nuova legge del governo che facilita la confisca dei terreni agricoli per accelerare i progetti industriali e la costruzione di opere pubbliche.

Condividi: