In Europa le vecchie alogene non vanno ancora in pensione

luci-a-padova-e

BRUXELLES. – Le vecchie alogene non andranno in pensione tanto presto. Nella battaglia fra eco-lampadine a Bruxelles alla fine sono loro ad aver avuto la meglio sulle rivoluzionarie Led e potranno rimanere in circolazione nell’Unione europea fino al 2018, a discapito delle bollette degli europei. La decisione arriva dalla commissione tecnica sulla direttiva Ecodesign, che ha rinviato di due anni la messa al bando delle lampadine di classe C e inferiori, cioè le meno efficienti.

Lo stop alle vecchie lampadine, previsto dal settembre 2016, slitta così al 2018. A quanto si apprende, gli Stati membri hanno fatto marcia indietro, la prima volta che succede a livello europeo nel campo dei prodotti efficienti. Secondo le stime di EEB (European Environmental Bureau), che riunisce 140 organizzazioni fra cui l’italiana Legambiente, mandare subito in soffitta le vecchie alogene avrebbe garantito ai cittadini europei risparmi per 6,6 miliardi di euro, 780 milioni di euro per l’Italia.

“La sola illuminazione in Europa – commenta Davide Sabbadin, responsabile efficienza energetica di Legambiente – brucia 340TWh di elettricità ogni anno: l’equivalente del consumo elettrico domestico complessivo di Italia, Francia e Regno Unito”. Secondo l’esperto “un posticipo di due anni della messa al bando delle lampadine peggiori significa rinunciare a 33TWh di risparmio energetico, perché i consumatori continuerebbero a comprare lampadine inefficienti”. Per avere un’idea, i 33TWh di taglio mancato equivalgono alla bolletta annuale della Danimarca del 2012.

Stando alle ultime riunioni, fra i ‘frenatori’ ci sarebbe l’Italia, insieme agli altri big Ue, cioè Francia, Germania e Polonia, sulla base di motivazioni tecniche per cui i Led non sarebbero ancora in grado di coprire le esigenze del mercato. Dall’altro lato della barricata Belgio, Danimarca e Svezia, i cui dati di mercato rivelano come le Led di qualità siano pronte a rimpiazzare le alogene.

Basti pensare al prezzo: un’azienda come Osram ormai vende Led ad un costo che secondo le stime della Commissione europea si sarebbe potuto raggiungere solo nel 2025. “La buona notizia è che la rivoluzione dei Led super-efficiente non si può più fermare. Le Led si ripagano da sole in meno di un anno tramite i risparmi e continueranno a brillare per decenni” commenta Stamatis Sivito, ambientalista della campagna ‘Coolproducts’.

La riprova è che un grande distributore non aspetterà il 2018. “La nostra intera gamma di illuminazione passerà al Led entro settembre 2015 – commenta Jeanette Skjelmose, manager del settore illuminazione di Ikea – visto che consumano l’85% in meno di energia delle lampadine incadescenti, durano fino a 20 anni e offrono una straordinaria qualità della luce”.

(di Chiara Spegni/ANSA)

 

Condividi: