Kashmir:giovane ucciso in scontri,arrestati 2 agenti indiani

(ANSA) – NEW DELHI, 19 APR – La polizia dello Stato indiano di Jammu & Kashmir ha ammesso che durante scontri avvenuti ieri nel distretto di Budgam sono state violate le procedure operative standard per questo tipo di situazioni quando gli agenti, due dei quali sono stati arrestati, hanno aperto il fuoco sui manifestanti uccidendo un giovane di 15 anni. Lo ha riferito Ndtv. Yasin Malik, leader del Fronte di liberazione del Jammu & Kashmir, ha duramente criticato l’accaduto.