Gentiloni, tragico errore Usa ma colpa terroristi

(ANSA) – ROMA, 23 APR – Giovanni Lo Porto è morto per un “tragico e fatale errore dei nostri alleati americani riconosciuto dal Presidente Obama” ma “la responsabilità della sua morte e della morte di Warren Weinstein è integralmente dei terroristi contro i quali confermiamo l’impegno dell’Italia con i nostri alleati”. Così il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni.

Condividi: