Nyt, Hillary potrebbe aver favorito agenzia atomica russa

(ANSA) – NEW YORK, 23 APR – Nuove grane per Hillary Clinton, ancora una volta legate alla fondazione di famiglia. L’ex first lady, mentre era alla guida del Dipartimento di stato, potrebbe aver favorito – secondo un’inchiesta del New York Times – l’acquisizione da parte dell’agenzia atomica russa della canadese Uranium One, la società che controllava – e controlla tutt’oggi – un quinto della produzione Usa di uranio. Avrebbe dato l’ok del Dipartimento di stato in cambio di donazioni alla fondazione di famiglia

Condividi: