“Nessuno tocchi papà” per rivendicare parità di diritti e doveri

Pubblicato il 23 aprile 2015 da redazione

guida_per_pap_

ROMA. – Walter Buscema è un giovane avvocato romano: ha fondato l’Associazione “Nessuno tocchi papà” per rivendicare parità di diritti e doveri tra le due figure genitoriali da tutti i punti di vista, cosa spesso disattesa da una “normativa – dice – che risente degli anni e di un’altra epoca”. Buscema sta organizzando un Convegno presso la Corte di Cassazione sul tema della paternità e del contratto prematrimoniale e sta lavorando a una proposta che invierà a tutti i parlamentari interessati riguardante proprio questo istituto largamente in uso in molti Paesi proprio per limitare la litigiosità e le sperequazioni (che in Italia colpiscono principalmente i padri) della attuale legge.

“Finora – spiega l’avvocato – i contratti prematrimoniali, nel nostro paese rappresentano da sempre un tabù; negli anni sono state date varie spiegazioni sul perché non siano ammissibili. Nessuna convincente fino in fondo”. “Con l’introduzione dei contratti prematrimoniali – prosegue -, si avrebbe sicuramente un effetto deflattivo del contenzioso, inutile dire che la minore conflittualità tra gli ex coniugi andrebbe di riflesso tutto a beneficio dei figli. E’ un intervento concreto, facile da attuare ed efficace”.

Perché il divorzio breve non basta a tutelare i papà colpiti spesso da sperequazioni al limite del paradossale? “Questa riforma – spiega -, rappresenta un timido segnale di cambiamento nel generale clima di immobilismo in cui versa il nostro paese, ma in realtà poco cambierà per gli Italiani, le riforme necessarie e urgenti da fare sono ben altre, se si vuol riequilibrare un sistema che penalizza sempre maggiormente i padri separati. Basta seguire le cause in un giorno qualsiasi in tribunale”.

Lei sta organizzando un convegno presso la Cassazione sulla “Paternità negata”, perché è tale e cosa si può fare? “L’inadeguatezza della attuale legge sull’Affido Condiviso colpisce in modo per cosi’ dire democratico tutte le fasce sociali, ovviamente i padri che risentono maggiormente delle attuali norme sono quelli che svolgono un lavoro da dipendente. Con la separazione moltissimi uomini si trovano intrappolati in una ‘giustizia’ di Kafkiana memoria, assistiamo a situazioni veramente assurde, mi viene in mente il caso di un padre separato che percepiva 2.400 euro e che è stato condannato al pagamento di 2.000 euro tra mutuo e mantenimento ai figli, in pratica questo uomo andrà ad ingrossare le fila dei senza tetto. Altro caso terrificante è quello di un altro padre che è stato ‘condannato’ a vedere i suoi due figli per sole 4 ore a settimana. Questi casi citati che sembrano essere casi isolati, in realtà sono molto più frequenti di quanto pensiamo. Il ‘contratto’, in attesa di un adeguamento dell’intera normativa alla realtà di oggi, potrebbe essere un utile intervento ‘tampone'”.

(di Paolo Cucchiarelli-ANSA)

Ultima ora

16:35Israele: premier Netanyahu interrogato dalla polizia

(ANSAmed) - TEL AVIV, 15 DIC - Per la settima volta, il premier Benyamin Netanyahu è stato interrogato dalla polizia nella sua residenza ufficiale di Gerusalemme nell'ambito di due inchieste giudiziarie su presunte corruzioni. Lo riportano i media ricordando che l'ultimo interrogatorio del premier si è svolto, per quatto ore, lo scorso 19 novembre sempre a Gerusalemme.

16:30Gerusalemme:1 milione protesta a Gaza

(ANSAmed) - GAZA, 15 DIC - Una massiccia adunata - calcolata da fonti locali in quasi un milione di persone - si è svolta in queste ore a Gaza partendo da Rafah, nel sud, fino Beit Hanoun, al nord, lungo la strada Salah Adin. Durante la dimostrazione - convocata da tutte le fazioni palestinesi contro la decisione di Trump su Gerusalemme subito dopo le preghiere del venerdì nelle Moschee - è stato chiesto di continuare la protesta ogni venerdì. Subito dopo manifestanti si sono diretti verso la barriera di demarcazione con Israele dove sono cominciati scontri con l'esercito dello Stato ebraico.

16:29Gb: Harry e Meghan si sposano il 19 maggio

(ANSA) - LONDRA, 15 DIC - Il principe Harry e la fidanzata Meghan Markle si sposeranno il prossimo 19 maggio al Castello di Windsor. L'annuncio ufficiale è stato dato da Kensington Palace.

16:28Nato: ‘grave preoccupazione’ per sistema missili russo

(ANSA) - BRUXELLES, 15 DIC - "Gli alleati hanno individuato un sistema missilistico russo che solleva seria preoccupazione". E' quanto afferma, in una nota, il Consiglio Atlantico della Nato sottolineando che il Trattato Inf (che vieta i missili intermedi), "per 30 anni cruciale per la sicurezza Euro-Atlantica", è rispettato dagli Usa mentre il non rispetto da parte russa dei patti post-guerra fredda è motivo di "di grave e urgente preoccupazione".

16:26Gerusalemme: media, scontri e feriti in Cisgiordania

(ANSAmed) - TEL AVIV, 15 DIC - Scontri tra manifestanti palestinesi ed esercito israeliano sono in corso, al termine delle preghiere del venerdì, in località della Cisgiordania e a Gaza presso la linea di demarcazione. Lo riferiscono le agenzie palestinesi Maan e Wafa secondo cui "ci sono decine di feriti" nei confronti a Qalandiya (nord di Gerusalemme), nel villaggio di Kafr, ad Hebron, a nord di Betlemme ma anche a Nablus, Jenin, e Tulkarem. "Una manifestazione di massa svoltasi sulla Spianata delle Moschee - ha scritto la Maan - ha respinto la decisione del presidente Trump su Gerusalemme".

16:09Calcio: Di Francesco, col Cagliari voglio gol e vittoria

(ANSA) - ROMA, 15 DIC - Qualche gol in più rispetto alle ultime uscite e i tre punti. Eusebio Di Francesco non vuole altro dall'impegno di domani sera all'Olimpico contro il Cagliari. "Affrontiamo una squadra da temere, che ha una sua identità ed è molto pericolosa davanti, ma noi dobbiamo giocare per vincere" spiega il tecnico della Roma, soffermandosi sulla mancanza di concretezza dei giallorossi sotto porta: "Questa settimana abbiamo fatto tante esercitazioni per stimolare i miei giocatori ad attaccare meglio. Devo dire che nelle ultime gare per quello che abbiamo costruito siamo stati poco cinici. Da domani voglio che la squadra risponda coi fatti portando a casa il risultato e continuando però a non prendere gol". Riguardo all'utilizzo o meno di Nainggolan, diffidato, Di Francesco è chiaro: "Se per fare la formazione pensassi già alla sfida con la Juventus farei l'errore più grande di tutti. Adesso c'è il Cagliari e lui potrebbe giocare dal 1, poi è ovvio che anche io guardo queste cose ma non in prospettiva della prossima gara".

16:05Calcio: Coutinho, Liverpool vuole 140 mln

(ANSA) - ROMA, 15 DIC - La telenovela Coutinho-Barcellona non è finita e, complice l'imminente riapertura della finestra invernale di mercati, l'operazione è di nuovo 'fattibile'. Lo scrivono i media spagnoli secondo cui "la firma di Coutinho a gennaio è possibile, ma il Barça - spiega 'Sport.es' - deve pagare una cifra molto alta: circa 140 milioni, anche se sarebbe disposto a rateizzare la somma. La porta è aperta e ora deve essere il Barcellona a decidere se affrontare la firma più costosa della sua storia o meno. Il club blaugrana non ha mai rotto con il Liverpool dopo il rifiuto dell'estate scorsa, gli agenti di Coutinho hanno tenuto in vita i contatti con il club inglese durante questi mesi e il Bara ha riaperto i negoziati nei giorni scorsi. Hanno comunque gia l'intesa raggiunta col calciatore". In caso di partenza dell'asso brasiliano, il Liverpool avrebbe già individuato l'eventuale sostituto in Lemar del Monaco.

Archivio Ultima ora