Terrorismo: rete finanziata da fondi raccolti imam Italia

(ANSA) – MILANO, 24 APR – Un imam che operava tra Brescia e Bergamo era l’esponente dell’organizzazione fondamentalista addetto alla raccolta dei fondi per attentati terroristici in Pakistan. Il dirigente del movimento pietistico Tablig Eddawa (Società della Propaganda) stimolava le donazioni presso le comunità pakistano-afghane sul territorio italiano. I fondi raccolti venivano poi inviati in Pakistan. In un caso è stato riscontrato il trasferimento di 55.268 euro mediante un volo per Islamabad da Fiumicino.

Condividi: