Calcio: Lotti, guai a non essere aperti a investitori esteri

(ANSA) – ROMA, 24 APR – “Quando un club perde la proprietà italiana, per quanto mi riguarda non è mai positivo; però, guai a non essere aperti anche ad investimenti stranieri nel mondo del calcio: non ci vedrei niente di male”. Lo ha detto il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Luca Lotti, tifoso del Milan, rispondendo ad una domanda dei giornalisti a Firenze, che gli hanno chiesto se sia dispiaciuto che la proprietà del club rossonero possa passare da un imprenditore italiano ad uno straniero.

Condividi: