Calcio venezuelano: “Tranquillo! Mo’, segna zio Peppe!”

Pubblicato il 24 aprile 2015 da redazione

23-APRILE-2015-sport

CARACAS – Siamo nell’era del villaggio globale. Eppure conta ancora il piccolo mondo quotidiano, il panettiere, l’amico al bar, i colleghi d’ufficio. Navighiamo e chattiamo, ma è il rapporto con chi abbiamo vicino che cambia il nostro umore.

La storia che vi sto per raccontare é avvenuta domenica sugli spalti dello stadio Olimpico della Ucv, mentre assistevo al match testa-coda tra Caracas e Llaneros dopo l’1-1 degli ospiti si sente accanto a me un ragazzo che gli dice in perfetto napoletano: “Tranquillo! Mo’ segna zio Peppe!”. Io, stupito, mi giro e mi avvicino a questo singolare personaggio ed inizio a parlare con lui, per capire di chi stesse parlando: “zio Peppe”, era nientemeno che il gioiellino della primavera del Caracas, Jhonder Cadiz.

Mentre parlavo con questo personaggio che ha voluto farsi chiamare ‘G.T.’ vediamo che questo calciatore classe ’95 é stato uno dei migliori in campo durante tutta la durata della partita affrontando senza timori i suoi avversari dribblandoli e diventando su ogni pallone giocato un vero problema per i suoi avversari. Sul più bello della chiacchiera arriva la zuccata vincente di Cadiz e lí ‘G.T.’ mi dice: “Ti avevo detto che segnava Zio Peppe? – aggiungendo – Io in Italia gestisco una squadra di Promozione ed ho il fiuto per capire chi é bravo. Questo ragazzo potrebbe giocare in una squadra europea”.

Cadiz nonostante la giovane età sa che il coraggio non è il non avere paura, ma affrontare le avversità. Le persone coraggiose sono quelle che affrontano i loro timori e le loro incertezze, sono quelle che le ribaltano a loro vantaggio usandole per diventare ancora più forti; come sempre quando arrivi in un momento decisivo.

L’attaccante nato a Caracas nel 1995, ha ancora tanti chilometri da percorre, ma una cosa é certa che nel suo futuro cii saranno tanti titoloni con il suo nome e con aggettivi positivi.

Dopo il triplice fischio dell’arbitro al momento dei saluti questo tifoso ‘importado’ dei ‘rojos’ mi dice: “Ricordati c’è un limite nella vita di uno sportivo, un muro che divide la normalità dall’eccellenza. Può essere un momento o una partita come questa. Se hai la forza di superarlo puoi alzare gli occhi, guardare la luce e pensare di non avere più confini”.

Per G.T. il futuro di Cadiz è in Europa, forse già il prossimo anno, per il momento i tifosi dei ‘Rojos’ hanno un nuovo idolo e, un nuovo soprannome: “Zio Peppe”!

(Fioravante De Simone/Voce)

Ultima ora

11:44Agente si spara al pronto soccorso, è gravissimo

(ANSA) - BOLOGNA, 3 DIC - Un uomo di 44 anni si è sparato al pronto soccorso dell'ospedale Sant'Orsola di Bologna e le sue condizioni sono gravissime. Secondo le prime informazioni si tratta di un poliziotto della Penitenziaria, in servizio nella struttura minorile di via del Pratello. Era stato portato in ospedale su un'ambulanza. Una volta giunto al nosocomio, ha estratto l'arma, l'ha rivolta contro di sè e ha sparato.

11:36Calcio: serie D, match Frattese-Gragnano, emessi otto daspo

(ANSA) - NAPOLI, 3 DIC - Otto daspo sono stati emessi dalla Polizia dopo l'incontro di calcio Frattese-Gragnano, valido per il Campionato di serie D, disputatosi lo scorso 16 ottobre allo stadio Ianniello di Frattamaggiore (Napoli). I provvedimenti di divieto di accesso alle manifestazioni sportive sono scattati per tifosi della Frattese, per la durata di tre anni, sette dei quali con obbligo di presentazione presso i commissariati di Polizia di Stato di Frattamaggiore e Afragola. Prima, durante e dopo il match diversi sono stati gli episodi di scontri e tensioni. Già prima dell'inizio della partita, si era verificata una situazione di allarme, quando un gruppo di tifosi della Frattese, avendo intercettato lungo il percorso l'autobus dei tifosi ospiti diretto allo stadio e aveva lanciato contro dei sassi, al punto da costringere il mezzo a fermarsi. Evitato lo scontro diretto tra tifoserie solo grazie all'intervento degli agenti.

11:30Atletica: 600 atlete al via della Best Woman di Fiumicino

(ANSA) - ROMA, 03 DIC - Saranno oltre 600 le donne, su 2400 atleti in totale, al via domani della 27° edizione della "Best Woman", una delle gare podistiche sui 10 km. più competitive sulla distanza a livello nazionale. La partenza, alle 10 da via Bezzi, vedrà impegnati come volontari un gruppo di ragazzi rifugiati provenienti da vari Paesi, ospiti di una casa di accoglienza a Fiumicino. A caccia della corona di "best woman 2016", ci saranno le fondiste Elena Romagnolo dell'Esercito, Rosaria Console, Giulia Martinelli della Forestale, la romana Federica Proietti che lo scorso anno vinse la gara siglando il suo personal best (34:37), l'iridata di canoa Anna Alberti, protagonista lo scorso 10 aprile alla Maratona di Roma, e Maria Grazia Espinoza Bianchi che alla maratona di Firenze di domenica scorsa ha chiuso al quinto posto.

11:24Gb: pilota Klm colpito da infarto poco prima del decollo

(ANSA) - ROMA, 3 DIC - Il pilota di un volo della Klm in partenza dall'aeroporto di Glasgow, in Scozia, e diretto ad Amsterdam ha avuto un infarto pochi minuti prima del decollo, quando l'aereo aveva già lasciato il terminal e si dirigeva verso la pista: lo riporta la Bbc online. L'uomo, ha detto un portavoce della compagnia aerea olandese, e' stato soccorso dai membri dell'equipaggio con l'aiuto di un passeggero, mentre il copilota ha riportato al gate il velivolo, che aveva 128 persone a bordo. La partenza del volo era prevista per le 17:00 di ieri, ma a causa dell'emergenza e' stato cancellato. Le condizioni del pilota sono "stabili", ha aggiunto il portavoce.

11:21Incidenti lavoro: incastrato in macchinario, muore a Torino

(ANSA) - TORINO, 3 DIC - Un operario di 23 anni ha perso la vita la scorsa notte in un incidente sul lavoro nello stabilimento produttivo della ditta dolciaria a Torino. Secondo una prima ricostruzione, la testa gli è rimasta intrappolata in un'apparecchiatura per la preparazione dei dolciumi. Il giovane è morto sul colpo, davanti agli occhi di alcuni colleghi; a nulla sono serviti i tentativi dei medici del 118 di rianimarlo. Dai primi accertamenti dei carabinieri risulta che siano state rispettate le norme di sicurezza.

11:20Basket: Nba, Cleveland ancora ko, ma resta capolista

(ANSA) - ROMA, 3 DIC - Continua il periodo nero dei Cleveland Cavaliers, ancora sconfitti: la notte Nba riserva un'altra sorpresa dopo quelle dell'ultimo turno. I Cavs già usciti malconci dal confronto con i Los Angeles Clippers nel turno scorso, hanno concesso il bis a favore dei Chicago Bulls, usciti vittoriosi per 111-105 nonostante i ben 27 punti messi a segno da Lebron James. Bene invece i Toronto Raptors, che affondano i Los Angeles Lakers 113-80, e acciuffano il secondo posto nella classifica della Eastern Conference, che resta guidata dai Cleveland Cavaliers, nonostante la seconda battuta d'arresto consecutiva e la quinta sconfitta stagionale. Larga vittoria anche di Orlando Magic sui Philadelphia 76ers per 105 a 88. Nell'altro girone Nba, vittoria facile del San Antonio sui Washington Wizard. Male invece i Denver Nuggets di Danilo Gallinari, battuti da Houston Rockets 128-110.

10:45Calcio: il Torino compie 110 anni

(ANSA) - ROMA, 3 DIC - La squadra di calcio del Torino compie oggi 110 anni. Il club granata fu infatti fondato il 3 dicembre 1906 e nacque dalla fusione tra il Football club Torino e un gruppo di giocatori della Juventus decisi ad andarsene per la loro strada. Nacque allora una formazione sportiva che ha fatto la storia del calcio in Italia, sfornato campioni, vinto 7 scudetti e 5 coppe Italia, ed ha consegnato al calcio campioni e storie meravigliose. Ma anche un lutto terribile, quello del Grande Torino, che si schiantò a Superga nel 1949. Il club attuale è nato nel 2005 sulle ceneri di quello precedente, affondato dai problemi economici. Ma la sostanza e il cuore granata sono sempre quelli.

Archivio Ultima ora