Terrorismo: cellula Olbia, i tre arrestati non parlano

(ANSA)- TEMPIO PAUSANIA, 28 APR – “I miei assistiti si trovano in uno stato d’animo terribile, sono molto preoccupati”: così l’avvocato Luca Tamponi al termine degli interrogatori di garanzia nel carcere di Nuchis dei 3 pakistani arrestati a Olbia nel blitz antiterrorismo della Polizia contro una cellula affiliata ad Al Qaida. Tutti e 3 si sono avvalsi della facoltà di non rispondere davanti al Gip del tribunale di Cagliari. Neanche una parola da parte di Sultan Wali Khan, 39, Imitias Khan, 40, e Sidique Muhamad, 37.