Afghanistan: suocera voleva decapitarla, salva per miracolo

(ANSA) – KABUL, 2 MAG – Una giovane sposa afghana della provincia sud-orientale di Ghazni si è salvata dalla suocera che voleva decapitarla. Con una profonda ferita alla gola, è stata ricoverata in un ospedale di Kabul. Lo ha rivelato Tolo Tv. Gul Sima, una donna di 25 anni, aveva invano denunciato in passato le violenze subite da parte dei parenti del marito nei primi quattro mesi di matrimonio. Ricoverata in coma, ora la vittima sta meglio e ha potuto raccontare: “Mi hanno anche costretta a mangiare chiodi”.

Condividi: