Papa: da comunione,pace e amore, per bene prossimo e società

(ANSA) – CITTA’ DEL VATICANO, 3 MAG – “I tralci non sono autosufficienti, ma dipendono totalmente dalla vite, in cui si trova la sorgente della loro vita. Così è per noi cristiani”, “innestati in Cristo”, “possiamo restare in comunione vitale con Cristo”. Lo ha spiegato il Papa, commentando l’immagine della vite e dei tralci, usata da Gesù nell’ultimo incontro con i discepoli prima della crocifissione: “questa figura ci insegna come rimanere con lui, come essere uniti a lui, benché egli non sia fisicamente presente”.

Condividi: