Appalti pilotati: torna in libertà ingegnere ai domiciliari

(ANSA) – ORISTANO, 4 MAG – Dopo sei giorni di arresti domiciliari, è tornato in libertà uno dei professionisti sotto accusa assieme a cinque sindaci, due vicesindaci e diversi dirigenti comunali, nell’ambito dell’inchiesta su un presunto giro di appalti pilotati gestito, secondo la Procura di Oristano, da una cupola coordinata dall’ingegnere Tore Pinna. Il primo provvedimento di revoca degli arresti riguarda un professionista di Desulo, Ivan Peddio, 34 anni. L’inchiesta va avanti con perquisizioni in altri Comuni.

Condividi: