Mafia: Germanà, Borsellino contrariato per mio trasferimento

(ANSA) – ROMA, 6 MAG – Quando nel giugno del 1992 Paolo Borsellino seppe che il superpoliziotto Rino Germanà veniva trasferito d’urgenza dalla Criminalpol di Palermo al Commissariato di Polizia di Mazara del Vallo, “si rabbuiò: era contrariato”. E’ quanto ha raccontato oggi il superpoliziotto Rino Germanà in audizione davanti alla Commissione parlamentare Antimafia. Per le sue inchieste su mafia e politica la Commissione ha chiesto la Medaglia d’Oro al Valore Civile.

Condividi: