Calcio: Gattuso, nel Milan ci sono troppe teste a decidere

(ANSA) – MILANO, 07 MAG – Gennaro Gattuso analizza il momento no del Milan e sottolinea il punto debole della gestione del club: troppe persone al comando. “La famiglia Berlusconi per 28 anni ha sempre creato una squadra competitiva e ha investito molto. Quindi un momento negativo può starci, ora è importante avere una linea societaria e decidere bene i giocatori. Meglio avere una testa sola che più di una. Quando giocavo io, comandava Berlusconi e poi c’era come a.d. Galliani. Adesso non è così”.

Condividi: