Giro d’Italia: per Gerrans è il giorno della rosa, ma Contador c’è

Pubblicato il 09 maggio 2015 da redazione

Autralian cyclist Simon Gerrans of Orica-Greenedge team celelbrate on the podium with the pink jersey after setting the best time in the 1st stage team time at the "Giro d'Italia" cycling race in Sanremo, Italy, 09 May 2015. ANSA/DANIEL DAL ZENNARO

SANREMO (IMPERIA). – Il lungomare Italo Calvino è il talismano di Simon Gerrans: l’australiano vi trionfò nel 2012, aggiudicandosi la Milano-Sanremo, oggi si è preso un’altra enorme soddisfazione, comparabile per sostanza, tradizione e prestigio alla classicissima di primavera. Gerrans a Sanremo ha indossato la prima maglia rosa di una carriera strepitosa e lo ha fatto a coronamento di una vittoria annunciata.

La ‘sua’ Orica greenedge, strafavorita alla vigilia, ha infatti intascato con nonchalance la cronosquadre d’apertura del 98/o Giro d’Italia di ciclismo. Una prova impeccabile, quella del team australiano, che ha spezzato sogni e illusioni di altri big in lizza per la vittoria a Milano, primi fra tutti Aru e Contador, che pure hanno ottenuto ottimi tempi. In particolare il sardo ha beneficiato dell’alto rendimento dell’Astana, che ha chiuso al terzo posto, preceduta solo dai ‘canguri’ e della Tinkoff-Saxo di Alberto Contador, apparso in forma smagliante. Male, invece, il Team Sky, che ha chiuso al 9/o posto, staccato di 27″; malissimo la Lampre-Merida, penultima e con alle spalle solo la Androni di Gianni Savio.

Il bottino dell’Australia è stato reso ancor più apprezzabile dalla maglia bianca di miglior giovane assegnata a Michael Matthews, compagno di squadra di Gerrans, che l’anno scorso ha indossato per sei giorni di seguito la rosa e che domani, al termine della prima tappa in linea, potrebbe addirittura tornare leader a distanza di un anno. Matthews, infatti, è uno degli uomini più veloci del plotone di questo Giro e dunque ha la possibilità di elevarsi al di sopra del resto della comitiva, in un probabile arrivo allo sprint.

Va detto che in questa prima fatica rosa, Aru ha a lungo accarezzato il sogno di indossare la casacca più pregiata, grazie a una prestazione di altissimo profilo da parte dell’Astana, protagonista di una condotta di gara formidabile, sulla pista che collega San Lorenzo al mare con la capitale della canzone italiana. I ‘tenori’ del team kazaco hanno spinto a tutta sui pedali, macinando chilometri ad altissima velocità. Di 10’55” l’intertempo fatto registrare ad Arma di Taggia, dopo 9,9 km, e di 19’39” (53,740 km/h la media), il rilevamento finale, che fornisce l’esatta dimensione della potenza dinamica dei corridori in maglia giallo-turchese.

Dopo di loro, l’Orica ha fatto subito capire che avrebbe messo le mani sul primato, fermando il cronometro sui 10’45” all’intertempo e chiudendo in 19’26”, alla media-monstre di 54,339, dunque ampiamente al di sotto del muro dei 20′. Nemmeno il treno rapido che collegava i due centri della Riviera di Ponente riusciva a far meglio. I convogli che scivolavano sulla ferrovia dove oggi sorge la pista ciclabile, teatro della cronosquadre, percorrevano la distanza in circa 23′. Dunque, a una velocità inferiore rispetto al ‘treno’ della Orica.

Sotto i 20′ anche la Tinkoff-Saxo, che forse si è giocata la vittoria quando la squadra ha sbandato all’uscita di una curva, perdendo secondi preziosi e costringendo due uomini esperti come lo stesso Contador e Ivan Basso a ricompattare lo schieramento. Un errore fatale, che verosimilmente è costata la maglia rosa. Resta il fatto che lo spagnolo ha inflitto un distacco di 6″ ad Aru, mentre gli atri big si ritrovano già a inseguire: a cominciare da Uran Uran, a -12″, mentre Richie Porte sprofonda addirittura a -20″. E il Giro non è ancora cominciato. Sono bastati poco meno di 18 km a Contador per dimostrare che l’uomo da battere sarà lui.

(dell’inviato Adolfo Fantaccini/ANSA)

Ultima ora

15:53Nuoto: Paltrinieri in finale nei 1500 sl

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - Tre pass per le semifinali, quattro per le finali e un primato personale per l'Italia nella seconda giornata dei campionati europei di nuoto in vasca da 25 metri di Copenhagen. Gregorio Paltrinieri si è qualificato per la finale di domani dei 1500 sl con il terzo crono in 14'34"81. Accede alla finale dei 200 sl Fabio Lombini con l'ottavo tempo Elena Di Liddo e Ilaria Bianchi entrano in semifinale dei 50 farfalla, rispettivamente con il 14/o e 15/o tempo. Eliminati nelle batterie dei 200 rana Nicolò Martinenghi e Luca Pizzini. Erika Ferraioli - decimo crono - e Federica Pellegrini - tredicesimo - accedono alle semifinali dei 100 sl. Nei 100 dorso Simone Sabbioni strappa il pass per la semifinale con il secondo tempo, avanza con il 16/o crono anche Lorenzo Mora. Ilaria Cusinato - già quarta nei 400 misti - si qualifica per la semifinale dei 100 misti. Federico Turrini accede alla finale dei 400 misti con il settimo tempo. Qualificazione in finale con l'ottavo tempo per la staffetta 4x50 mista mista.

15:50Evasione fiscale e truffe, eseguite 14 misure nel cosentino

(ANSA) - COSENZA, 14 DIC - Beni per oltre 33 milioni di euro sono stati sequestrati dalla Guardia di finanza di Cosenza nell'ambito dell'operazione Matassa, coordinata dalla Procura di Paola, che ha smantellato un'associazione a delinquere finalizzata alla truffa ai danni dello Stato ed alla commissione dei reati fiscali. Quattordici le misure cautelari eseguite (12 in carcere e due ai domiciliari di donne con figli minori). Tra i beni sequestrati due parchi acquatici, ville, auto, società e opere d'arte. Il sistema era basato su società, tutte fittizie, operanti nei settori della pubblicità, dell'immobiliare o delle ricerche di mercato e consulenza amministrativa che creavano crediti falsi da utilizzare a compensazione per il pagamento di contributi e imposte. Diecimila i modelli F24 analizzati per ricostruire il meccanismo, molti con importi di 0,1 centesimo per evitare il blocco delle procedure di compensazione, attraverso l'utilizzo dell'home banking.(ANSA).

15:48Calcio: Mondiale Club, Fifa, Real? Var giusta

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - La Fifa non condivide le critiche del Real Madrid sulla Var entrata in azione due volte nel match vinto dai blancos 2-1 contro l'Al Jazira nella semifinale del Mondiale per club giocata ieri. La prima per annullare un gol a Benzema nel primo tempo, la seconda sulla possibile rete del 2-0 per la formazione araba non convalidata per un leggero fuorigioco. Una protesta quella delle merengues che - come riporta il quotidiano spagnolo As - il massimo organo del calcio mondiale "non condivide né capisce, perché pensa che nei due episodi siano state prese le decisioni giuste".

15:31Calcio: Donnarumma, tifosi Milan contro Raiola

(ANSA) - MILANO, 14 DIC - Da San Siro ai social network, monta la contestazione dei tifosi contro Gianluigi Donnarumma per aver messo in discussione il rinnovo con il Milan firmato a luglio per presunte pressioni psicologiche. Secondo chi lo ha visto allenarsi in mattinata a Milanello, l'umore del portiere è piuttosto negativo, in linea con quanto è apparso ieri durante la partita contro il Verona, quando ha reagito ai fischi e agli insulti scuotendo la testa sconsolato, fin quasi alle lacrime. Dopo la partita il ds rossonero Massimiliano Mirabelli ha criticato ("Sappiamo da dove viene il male") l'agente del portiere, Mino Raiola, senza mai nominarlo, e c'è lo stesso obiettivo nel mirino dei tifosi, che sui social network stanno rilanciando l'hasthag #gigiomollalo, esortando il calciatore a prendere posizione e scaricare il procuratore.

15:09Migranti:sbarcati in 41 in porto Crotone, erano su veliero

(ANSA) - CROTONE, 14 DIC - Quarantuno migranti sono sbarcati stamani al porto di Crotone a bordo di una motovedetta della Guardia di Finanza che li ha intercettati ad un miglio al largo di Capo Colonna. I migranti, tutti irakeni, viaggiavano a bordo di un veliero. Sono in corso, nel porto di Crotone, le operazioni di accoglienza dei profughi come previsto dal sistema coordinato dalla Prefettura che prevede anche delle visite mediche e tutti gli accertamenti relativi alla loro provenienza. I migranti verranno ospitati nel Centro di accoglienza di Sant'Anna di Isola Capo Rizzuto.(ANSA).

15:02Calcio: Torino, Petrachi ds per altri due anni

(ANSA) - TORINO, 14 DIC - Gianluca Petrachi sarà il direttore sportivo del Torino per altri due anni, fino al 2020. Il club granata, sul proprio sito, ha infatti annunciato di avere prolungato il rapporto con il dirigente. "Dopo otto anni di proficua collaborazione - si legge - ed un importante lavoro svolto insieme, il presidente Urbano Cairo comunica di aver rinnovato il contratto" del direttore sportivo. L'accordo mette fine alle voci sull'addio di Petrachi, che ha molti estimatori, anche all'estero.

14:53Calcio: Serie A, Verona-Milan a Orsato

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - Queste le altre designazioni per le partite della 17/a giornata di serie A in programma domenica 17 dicembre alle ore 15. Benevento-Spal (ore 18): Pasqua; Crotone-Chievo: Pairetto; Fiorentina-Genoa: Calvarese; Verona-Milan (ore 12.30): Orsato; Sampdoria-Sassuolo: Gavillucci.

Archivio Ultima ora