Tav: Cassazione, a Chiomonte fu assalto armato

(ANSA) – TORINO, 13 MAG – L’azione dei No Tav contro il cantiere di Chiomonte, il 14 maggio 2013, fu preparata e organizzata “secondo tecniche paramilitari” e fu un “assalto armato”. Lo scrive la Cassazione nel respingere un ricorso presentato da uno dei tre anarchici processati a Torino in questi giorni. Ieri, per gli imputati, la procura ha chiesto cinque anni e sei mesi di reclusione senza però contestare il reato di terrorismo: da questa accusa, a dicembre, altri quattro anarchici erano stati prosciolti. (ANSA).

Condividi: