Droga: pusher usava cassetta posta, scoperto da vicina

(ANSA) – MILANO, 13 MAG – Gli agenti del commissariato Quarto Oggiaro, a Milano, lo avevano soprannominato “il self service della droga”. Franco Faiella, pluripregiudicato di 42 anni, aveva escogitato un sistema quasi infallibile per spacciare nell’androne del suo palazzo: posizionava le dosi nella cassetta della posta, i suoi clienti citofonavano dicendo di dover lasciare dei volantini e dopo aver preso la droga lasciavano i soldi. A interrompere il traffico è stata la solerzia di un’arzilla ultraottantenne.

Condividi: