Indonesia: chiesto stop a test verginità su reclute esercito

(ANSA) – ROMA, 14 MAG – L’Indonesia di nuovo nel mirino delle associazioni per i diritti umani. Che chiedono all’Esercito di fermare i test sulla verginità – descritti come “discriminatori e invasivi” – per le aspiranti reclute. Una pratica definita “necessaria” dai militari per valutare la loro “mentalità” e assicurarsi che non si siano comportate da “birichine”.”Se non sono più vergini”, dice al Guardian il portavoce dell’esercito Fuad Basya, “significa che sono delle birichine e che la loro mentalità non è adatta”

Condividi: