Epatite C: superfarmaco,s’indaga per lesioni colpose

(ANSA) – TORINO, 16 MAG – Omissione di cure e lesioni colpose a carico di ignoti: sono le ipotesi di reato formulate dal pm torinese Raffaele Guariniello nel fascicolo, aperto un mese fa, sui costi sostenuti dalle Regioni (in questo caso la Regione Piemonte) per il ‘superfarmaco’ Sofosbuvir che cura l’epatite C. Il nuovo ritrovato è alla base di un trattamento che costa quasi 40mila euro e per cui le Regioni non avrebbero ricevuto il necessario aiuto dallo Stato. In Piemonte i casi di epatite C sono circa 2mila.

Condividi: